Martedì, 21 Settembre 2021
Veleni

Uma Thurman contro Weinstein: “Soffri lentamente, non meriti neanche una pallottola”

Parole pesanti quelle che l’attrice di ‘Kill Bill’ ha rivolto per la prima volta al produttore americano accusato di molestie sessuali

Uma Thurman

Anche Uma Thurman dice la sua sullo scandalo sessuale che ha travolto Harvey Weinstein e lo fa aspramente, usando come pretesto gli auguri per il giorno del Ringraziamento.

A distanza di tempo dallo ‘scoppio’ della bomba di accuse rivolte all’ormai ex big del cinema americano – produttore anche del film "Kill Bill" di cui è stata indimenticabile protagonista – l’attrice ha voluto rompere la coltre di silenzio nella quale aveva voluto trincerarsi con un post pubblicato sul suo profilo Instagram, espressione di tutto il suo risentimento.  

“Ho detto recentemente che ero arrabbiata, e avevo qualche ragione, #metoo (l’ashatag su Tiwtter per denunciare le molestie sessuali, ndr) nel caso non lo si capisse dallo sguardo del mio viso....Penso fosse importante prendermi del tempo, essere corretta e precisa per cui buon Thanksgiving a tutti! (Eccetto tu Harvey, e tutti i tuoi malvagi cospiratori - sono felice che tutto stia procedendo lentamente- perché tu non meriti neanche una pallottola). Continuate a seguirmi. Uma Thurman”.

Quentin Tarantino molla Weinstein

Intanto anche Quentin Tarantino, regista dei film “Pulp Fiction” e “Kill Bill” di cui la Thurman è stata interprete e da sempre legato ad Harvey Weinstein e alla Miramax per la produzione dei suoi film, ha deciso di lasciare Weinstein dopo le accuse di stupri e molestie sessuali che lo hanno travolto, affidando alla Sony la produzione del suo prossimo lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uma Thurman contro Weinstein: “Soffri lentamente, non meriti neanche una pallottola”

Today è in caricamento