Sabato, 15 Maggio 2021

Emily Ratajkowski accusa il fotografo Leder: "Le sue dita improvvisamente dentro me". Lui smentisce

"Ricomprando me stessa" è il titolo di un articolo pubblicato dal New York Magazine a firma della modella 29enne, che ha deciso di raccontare i momenti bui della sua carriera

Emily Ratajkowski, 29 anni (Credit Instagram)

Emily Ratajkowski confessa per la prima volta un abuso che avrebbe subìto dal fotografo Jonathan Leder quando era alle prime armi nel mondo della moda. Lo fa nell'articolo a sua firma intitolato "Ricomprando me stessa" e pubblicato tra le pagine del New York Magazine in cui confida i momenti bui della sua scintillante carriera. 

L'episodio a New York

L'episodio incriminato risalirebbe al 2012. All'epoca la top model e attrice, sposata con il produttore Sebastian Bear-McClard, aveva solo 21 anni, non era ancora diventata famosa, e si era recata sul set fotografico a New York per realizzare uno shooting destinato ad un magazine. Ma le cose sarebbero andate diversamente da come si aspettava.  

Va precisato che Emily nel racconto non usa mai termini come 'molestia' o 'abuso', ma scende nel dettaglio della situazione. La ragazza spiega di aver accettato un bicchiere di vino rosso di troppo per sembrare agli occhi del fotografo più matura della sua età, e così dalle foto in biancheria intima si è passati al nudo integrale. 

"Nel momento in cui ho lasciato cadere i miei vestiti, una parte di me si è dissociata. Ho cominciato a galleggiare. Guardavo me stessa dall’esterno, mentre mi sistemavo sul letto. Non ricordo di aver baciato, ma ricordo che le sue dita furono improvvisamente dentro di me". Solo a quel punto ha fermato ciò che stava accadendo. 

Leder smentisce le accuse

A chi le chiede come mai ha preferito mantenere il silenzio finora, Emily risponde che ha agito sotto consiglio del manager, che gli ha spiegato come un episodio del genere avrebbe potuto rovinargli l'immagine. Leder, dal canto suo, ha subito bollato la storia della violenza come una falsità, ma è stato costretto a chiudere il suo account social dopo una shitstorm messa in piedi dai fan di Emrata. 

Alcuni di quegli scatti sono stati pubblicati dalla rivista, ma gli altri sarebbero stati poi usati dallo stesso Leder per pubblicare dei libri, senza l’autorizzazione della protagonista.. E' per questo che, secondo Emily, una celebrità non è mai completamente padrona della sua immagine ed è costretta a "ricomprare se stessa". 

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emily Ratajkowski accusa il fotografo Leder: "Le sue dita improvvisamente dentro me". Lui smentisce

Today è in caricamento