Giovedì, 4 Marzo 2021

Il figlio di Paolo Rossi: “Gli ho fatto una promessa, sarò sempre al fianco delle mie sorelline”

Le parole del primogenito del grande “Pablito” al momento dell’ultimo saluto

Il figlio di Paolo Rossi, Alessandro, con i parenti, al policlinico Le Scotte di Siena, 10 dicembre 2020 (foto Ansa)

“Gli ho detto che non si doveva preoccupare per le mie sorelline, che hanno dieci e otto anni. E gli ho fatto una promessa: ci sarò sempre io al loro fianco, a farle crescere”. Questo il commosso addio di Alessandro Rossi, il figlio primogenito del grande Paolo, scomparso a 64 anni dopo un tumore ai polmoni, i cui funerali si sono celebrati oggi a Vicenza.

Paolo Rossi, ricorda il figlio Alessandro, “era una persona solare, sempre con il sorriso. Amava aiutare il prossimo, dare una mano. Era anche molto riservato e quindi in pochi sanno che per 25 anni ha girato gli ospedali di tutta Italia per aiutare i bambini malati di leucemia e di altre gravi malattie. Riusciva a dare amore anche a chi non conosceva”. 

Come padre è stato “un bravo genitore”, racconta Alessandro.

Ricordo che da piccolo giocavamo nel cortile di casa, dove ho imparato a fare i primi palleggi. Mi diceva: “Non ti devi preoccupare del fatto che sei mio figlio. Se ti piace il calcio, gioca a calcio. Se non ti piace, lascialo perdere. Nella vita devi fare quello che ami e io ti sosterrò sempre”

Quando aveva sette anni, Alessandro Rossi capì che suo padre non era un papà come tutti gli altri: il tragitto da casa a scuola era una passeggiata di appena cinque minuti, ma quando Paolo Rossi lo accompagnava a piedi mano nella mano quel percorso durava mezz’ora: “Tutti lo fermavano per stringergli la mano, abbracciarlo. E lui aveva sempre una parola e un sorriso per quelle persone. È lì che ho capito che non avevo un padre come tutti gli altri. E ne fui molto orgoglioso”. 

figlio paolo rossi funerale vicenza-2

Alessandro Rossi durante il funerale del padre a Vicenza (foto Ansa)

Chi è Alessandro, il figlio di Paolo Rossi e Simonetta Rizzato

Alessandro Rossi ha 38 anni, essendo nato proprio nel 1982, l’anno dei Mondiali di calcio in Spagna che incoronano suo padre campione del mondo. Alessandro è nato dall’unione del calciatore toscano con Simonetta Rizzato, la prima moglie di Paolo Rossi

Diventato geometra, Alessandro Rossi ha fatto la gavetta nell’impresa immobiliare fondata dal padre a Vicenza. Oggi si dedica al mondo del vino, e fa la spola tra Vicenza e la tenuta di famiglia in Toscana. “È sempre riuscito a tutelarmi, a fare in modo che non mi sentissi mai soltanto ‘il figlio di Paolo Rossi’. La pressione la esorcizzava lasciandomi libero di trovare la mia strada”, racconta. 

Alessandro Rossi ha due sorelle, le piccole Maria Vittoria e Sofia Elena, che il padre ha avuto dalla seconda moglie Federica Capelletti

L'ultimo saluto a Paolo Rossi: i compagni di Spagna 1982 portano la bara in duomo 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il figlio di Paolo Rossi: “Gli ho fatto una promessa, sarò sempre al fianco delle mie sorelline”

Today è in caricamento