Martedì, 9 Marzo 2021
a 'Mattino 5'

Ambra Angiolini racconta gli esordi in tv a 14 anni: "Il mio lavoro è nato da un errore"

Ospite di 'Mattino 5' l'attrice ha raccontato l'inizio della sua carriera quando era un'adolescente e partecipò al suo primo provino

(Ambra Angiolini  racconta i suoi esordi a Mattino 5)

Ambra Angiolini è stata ospite della puntata di Mattino 5 in onda oggi, venerdì 27 novembre, per raccontare della sua biografia ‘InFame’ ma anche per ripercorrere gli esordi di una carriera televisiva iniziata da adolescente.

“A 14 anni ne dichiaravo 15, ero già abbastanza strana”, ha rivelato a Federica Panicucci l’attrice che da stasera il pubblico ritroverà da protagonista nella serie di Canale 5 ‘Il silenzio dell’acqua’. Ma intraprendere questo lavoro non era affatto nelle intenzioni della giovane Ambra: “E’ stato un errore, un equivoco, uno dei tanti, ogni errore è diventato un nuovo mestiere”, ha spiegato alla conduttrice, addentrandosi nei dettagli di una serie di coincidenze che poi la portarono a diventare tra le protagoniste indiscusse del piccolo schermo.

Ambra Angiolini madrina della nipote di Renga: insieme alla cresima 

Ambra Angiolini racconta gli esordi in tv

La carriera di Ambra Angiolini è iniziata quasi per caso, quando frequentava una scuola di danza nel suo quartiere romano: “Una maestra mi disse che c’erano dei provini per un corpo di ballo, io volevo ballare. I miei genitori non volevano, ma io riuscì ad arrivare al provino”, ha ricordato: “C’erano miliardi di ragazzine e io mi scoraggiai subito, invece ne passai quattro”.

Curioso, poi, quanto avvenne dopo: “All’ultimo provino non sono stata richiamata perché avevo sbagliato a scrivere il numero di telefono, il 5 era diventato un 6 e da due settimane chiamavano un medico che sfinito riuscì a rintracciarci”, ha raccontato ancora l’attrice che così, per questo incastro di coincidenze, riuscì ad iniziare la sua carriera.  

Ambra: "Francesco Renga e mia figlia mi hanno aiutata ad uscirne"

"Mangiare era il modo di sfogare la mia incapacità di chiedere aiuto. Ho sempre cercato di fare male a me stessa e mai agli altri", ha spiegato Ambra Angiolini a proposito del suo libro che racconta il passato segnato dalla bulimia nell’ultima intervista rilasciata a Silvia Toffanin per Verissimo. "Ad un certo punto, non riesci più a vedere lucidamente quello che succede fuori. Tutto il percorso è buio e luce, hai dei momenti di grande felicità alternati a momenti di disperazione totale. Quando però perdi anche il motivo per il quale succede, lì cominci ad avere una paura che ti porta a cercare altro senza stancarti mai, fino a che, ma non per tutti, arriva il lieto fine…".

Lieto fine che fortunatamente c’è stato grazie anche all’arrivo della sua prima figlia Jolanda, nata dall’amore per l’ex compagno Francesco Renga: “Lei ha fatto in modo che la mia pancia diventasse improvvisamente il posto più accogliente e pieno della terra. In un momento in cui mai avrei voluto che accadesse, me la son dovuta portare dentro per nove mesi finché non è uscito il mio miracolo più bello”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambra Angiolini racconta gli esordi in tv a 14 anni: "Il mio lavoro è nato da un errore"

Today è in caricamento