Mercoledì, 28 Luglio 2021
una vicenda spinosa

L'ex di Andrea Pezzolla (tuttofare di Gina Lollobrigida): "Non dà un euro al figlio, dice che è nullatenente"

Lo sfogo di Sara Urriera, che ha cresciuto da sola il bambino. I due hanno avuto una storia undici anni fa, finita quando lui incontrò la diva

Andrea Pezzolla e Gina Lollobrigida

Inseparabili da oltre dieci anni. Il legame tra Gina Lollobrigida e il suo fedelissimo tuttofare Andrea Pezzolla ha però sempre seminato intorno rabbia, rancori e una contesa giudiziaria con Mirko Skofic - figlio dell'attrice - che accusa il 34enne di circonvenzione di incapace.

Tra i protagonisti più furiosi di questa vicenda c'è Sara Urriera, compagna di Pezzolla fino al suo incontro con la diva. I due hanno avuto un figlio, Manuel, nato quando lui aveva iniziato a lavorare per la Lollo, motivo del loro allontanamento, come racconta a Oggi: "L'ha incontrata e tutto per me è andato a rotoli in poche settimane: più Gina gli dava speranza di fare qualcosa, più Andrea si allontanava. Ero disperata".

"Mi ha chiesto di abortire perché doveva dedicarsi alla diva"

La donna ricorda quegli anni come un incubo: "Aveva trovato la svolta che tanto cercava e io ero diventata un ostacolo - continua - Mi ha chiesto mille volte di abortire perché doveva dedicarsi alla diva. Ho rifiutato e lui è sparito. Per fargli conoscere Manuel, il giudice ha imposto la prova del Dna". Pezzolla ha una nuova compagna, Adriana Prestipino Giarritta, e un anno fa hanno avuto una figlia, Gina Junior. Vivono con l'attrice e il loro tenore di vita non è certo low cost, al contrario di quanto è stato messo nero su bianco per il mantenimento del primogenito Manuel, che oggi ha 11 anni: "Trecento euro. Il tribunale ha deciso che Andrea Pezzolla dovrà dare il minimo del minimo a suo figlio undicenne, per il quale non ha mai versato nulla - spiega la Urrera - Sono furibonda. Veniva a dirmi di essere nullatenente guidando una Bmw che costava come un appartamentino". E ancora: "Sostiene, e viene creduto, che lui per quel lavoro non percepisce un euro. Seguirebbe notte e giorno quella star sulla via del tramonto, abitando a casa sua per puro affetto. E' una farsa". Sara Urrera promette di andare avanti per ottenere ciò che è giusto: "Ogni dettaglio che lo riguarda suggerisce un tenore di vita incompatibile con l'essere nullatenente: vestiti di sartoria, viaggi, moto costose, orologi, auto da nababbo".

"Stavo per impiccarmi": l'assistente di Gina Lollobrigida in lacrime a 'Live - Non è la d'Urso'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex di Andrea Pezzolla (tuttofare di Gina Lollobrigida): "Non dà un euro al figlio, dice che è nullatenente"

Today è in caricamento