rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Vip

"Sei falsa, ca**o": il cartello contro Arisa al Roma Pride

La cantante è finita al centro della polemica per le sue dichiarazioni su Giorgia Meloni e la comunità lgbtq+

Il centro di Roma si riempie dei colori festanti dell'orgoglio Lgbtqia+ oggi, sabato 10 giugno 2023. Ventimila le persone stimate come partecipanti all'evento che si sta svolgendo nella Capitale ma senza la presenza di Arisa, travolta dalle polemiche scoppiate per le sue affermazioni sulla presidente del Consiglio Giorgia Meloni e protratte fino alle scorse ore. "Spero che col tempo potremo di nuovo comunicare" aveva scritto sui social la cantante (già madrina del Gay Pride a Napoli nel 2021, e a Padova un anno fa) per annunciare che non presenzierà alle manifestazioni di Roma e Milano per i pensatissimi insulti ricevuti. Arisa aveva cercato di chiarire la sua posizione sulla comunità Lgbt anche in diretta tv a Domenica In, ma invano. E oggi a Roma c'è chi le ha dedicato un cartello ricordando lo storico battibecco in cui Arisa dava della falsa a Simona Ventura durante l'edizione di X Factor del 2012: "Sei falsa Arisa, ca**o" ha scritto qualcuno ribadendo palesemente di non credere alla sua buona fede.

(Sotto la foto scattata da Alberto Pezzella per Today.it) 

Il cartello contro Arisa al Roma Pride (foto Alberto Pezzella per Today)

Arisa contro Chiara Iezzi

Nelle scorse il tema è tornato attuale per via delle parole di Chiara Iezzi, madrina del Pride di Roma 2023 insieme alla sorella Chiara. Durante la conferenza di presentazione dell'evento in programma, la cantante aveva commentato le parole di Arisa: "Non bisogna incriminare Rosalba per quello che ha detto, gli artisti spesso vivono nella paura di non poter lavorare, non tutti abbiamo le spalle coperte allo stesso modo, non tutti abbiamo fiducia nell’esprimere noi stessi" aveva detto lezzi a cui la collega ha voluto replicare duramente via social: "Avrei paura di non lavorare? No, forse tu hai paura di non lavorare. Ecco perché sei schiava di certe cose: io non sono schiava di un partito o di una comunità... Se mi incontri per strada non mi salutare, la gente ipocrita mi fa schifo...".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sei falsa, ca**o": il cartello contro Arisa al Roma Pride

Today è in caricamento