rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Vip

Aurora Ramazzotti racconta la gravidanza: "Mia madre non si tiene, è come se avesse un figlio lei"

La figlia di Eros e Michelle Hunziker si confida in una lunga intervista a pochi giorni dal parto

Gli ultimi giorni da futura mamma, le paure e le emozioni vissute durante la sua prima gravidanza, la gioia di papà Eros e la felicità di mamma Michelle Hunziker, l'amore per il compagno Goffredo Cerza: tanti gli argomenti affrontati da Aurora Ramazzotti nell'intervista rilasciata a Vanity Fair a pochi giorni dal parto del suo primo figlio. A partire dall'ammissione della difficoltà dei primi tre mesi, complicati non solo per le nausee. 

"La gente mi fermava per strada e mi chiedeva di tutto. Io non volevo parlarne, ma sorridevo lo stesso" ha raccontato: "Capisco la buona fede, però è facile diventare inopportuni. È un momento delicato, intimo, pieno di insicurezze. E non è solo perché il primo trimestre è a rischio. Ci sono quelle che adorano essere incinte - come mia madre - e altre, come me, che fanno più fatica: non è stato il periodo idilliaco che mi era stato dipinto, ero emozionata ma anche impaurita. Ed è doloroso parlarne perché ti senti sbagliata. Se manifesti questi pensieri, mi dicevano che dovevo essere felice. La gente non accetta che tu possa vivere questa cosa in un modo diverso dall'entusiasmo". 

Al suo fianco, Goffredo Cerza, l'uomo con cui ha deciso di mettere al mondo un figlio e che definisce "una persone incredibile, un'anima antica intrappolata in un corpo giovane. Devo ringraziare tantissimo sua madre Francesca, che dice sempre: “Lo ho cresciuto pensando all’uomo che avrei voluto incontrare”. E si vede", ha confidato Aurora che, grazie all'esempio di mamma Michelle e supportata dal suo compagno, ha una visione della maternità diversa da quella comune a molti della sua età. "La mia generazione vede la genitorialità come qualcosa che ti toglie. Forse io non sono così spaventata all'idea perché ho l’esempio di mia madre, per cui so che è possibile avere un figlio e anche una vita, so che la maternità può essere un’aggiunta non una sottrazione", ha spiegato: "L'idea di prendermi la responsabilità, per tutta la vita, di un altro umano, ecco, non è stato facile, ci sono stati dei momenti, nel corso della gravidanza, in cui ho detto: che cavolo sto facendo? Soprattutto dopo avere scoperto che è maschio (....) Sono una donna, ho visto crescere più sorelle che fratelli, avrei avuto più esperienza. A una bambina potrei insegnare come difendersi da tutto quello che ho affrontato io…".

Se si sposerà? "Oggi l'idea di stare insieme tutta la vita è quasi un’utopia. Io non ho vissuto chissà che esempi di matrimoni duraturi, lui invece ha i genitori che stanno insieme da 37 anni, ed è stato quindi lui a insegnarmi a pensare al futuro, a immaginare di costruire qualcosa insieme" ha spiegato Aurora parlando di Goffredo: "Il matrimonio non è la mia priorità. Direi una stupidaggine se dicessi che sogno l’abito bianco… Mi cringia anche un po'".  

La gioia dei genitori Eros e Michelle 

Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker lo hanno raccontato in diverse occasioni: la gioia di avere un nipotino è alle stelle e aumenta via via che il giorno del parto si avvicina. "Mio padre è contento, mi chiede, è tenerissimo, mi emoziona. Mia madre è tutta un'altra storia: non si tiene, è come se avesse un figlio lei", ha raccontato Aurora, soffermandosi soprattutto sulla reazione della madre per la nascita imminente: "Ha già la culla, il fasciatoio, il baby monitor, sta allestendo una stanza a casa sua. Io non avevo ancora comprato nulla, poi siamo andate a cercare delle tutine e lei ha preso quello che compravo io: così non mi devo portare tutto dietro come succedeva a lei, dice. Abbiamo tutto doppio: pannolini, aspiratori nasali, shampoo, forbicine... Ieri la guardavo e la vedevo così contenta, mi commuovevo: cavolo, sono molto fortunata ad averla".

Quando ha abbandonato l'università

Aurora Ramazzotti ha 26 anni e non ha finito il suo percorso di studi universitari soprattutto perché, a un certo punto, arrivarono minacce di morte che determinarono un radicale cambio di vita. "Ho dovuto iniziare a girare con la guardia del corpo e a cambiare il mio stile di vita. Non è stato un periodo facile", ha ricordato: "Ero andata a vivere da sola a 19 anni con i soldi che avevo messo via, perché già lavoravo. Tutti i miei amici andavano all’università, però, e ho voluto iscrivermi a Sociologia con indirizzo in Spettacolo. Anche se ho avuto un’infanzia bellissima, non avevo una situazione familiare standard, poi mia madre si è risposata, mio padre si è risposato, bambini piccoli in casa, insomma: avevo bisogno di spazio".

Poi iniziarono ad arrivare pericolosi avvertimenti: "Dicevano a mia madre che, se non avesse pagato, mi sarebbe successo qualcosa magari il giorno dopo, o tra due anni, o dieci. Ero terrorizzata, e anche oggi è una paura che non se n’è andata del tutto", ha ammesso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aurora Ramazzotti racconta la gravidanza: "Mia madre non si tiene, è come se avesse un figlio lei"

Today è in caricamento