rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Vip

"Sarà un bellissimo disastro": Aurora Ramazzotti e l'emozionante lettera al suo bambino

Goffredo non ha potuto non rispondere e così ha lasciato un cuore come commento al post

La fine dell'anno porta con sé, nel bene o nel male, un carico emotivo non indifferente. È il tempo dei bilanci, dei resoconti sulle cosa fatte o non fatte nell'anno appena trascorso, ma è anche il momento in cui ci immaginiamo, soprattutto se in parte sappiamo già cosa succederà nei 12 mesi che ci aspettano, il futuro. A queste dinamiche, che sono comuni a tutti noi, non è risultata estranea neanche Aurora Ramazzotti, che anzi l'1 gennaio ha deciso di rendere nota una sua intima riflessione che inizia con "Pensa, tu neanche eri nata".

Cinque parole che più o meno tutti nel corso della vita hanno sentito pronunciare da genitori, nonni o parenti. Cinque parole che racchiudono la vita prima di una nuova vita, un prima e un dopo. Proprio da questa frase parte la piccola lettera che ha voluto scrivere alla vita che presto nascerà, al bambino che porta in grembo e che renderà lei mamma e Goffredo Cerza papà. 

"Sospiro. Queste parole le ho sentite migliaia di volte. Queste parole sono casa, ci ho costruito sotto un tetto e un comodo letto dove sdraiarmi mentre ascolto le storie di cui fanno da dolce o irruente preludio - scrive Aurora -. Queste parole sono la nostalgia di mio padre, l’orgoglio di quel tizio di cui non ricordo nemmeno il nome, la magra consolazione di uno zio che vedo solo a Natale". 

"Parole che segnano un tempo 'prima' e 'dopo' di me. Che parlano di una vita, prima e dopo di me. Parole a cui forse, anzi sicuramente, non ho mai dato il giusto peso" e a cui adesso si trova obbligata a dare un peso perché anche la sua vita quando nascerà il suo bambino sarà segnata da un prima e dopo di lui.

"Mi accorgo che l’orologio scorre inarrestabile verso lo scadere del mio tempo 'prima' e che frettoloso si avvicina il momento 'dopo' di te. E che anche io avrò un giorno sulla bocca queste parole, spero non cariche di rimpianto, mentre ricorderò chi sono stata finora", questo passaggio è particolarmente forte perché racchiude le ansie di chi sta per diventare genitore in giovane età e di chi questa gravidanza l'ha accolta con grande felicità, ma che non la stava cercando (come la stessa Aurora ha spiegato recentemente su Instagram). 

"Fa pensare che con l’arrivo di una nuova vita ci si doni nuova vita a nostra volta, e che veramente forse non ricorderò più cosa sarà stata la mia senza di te - si legge ancora nella lettera di inizio anno dell'influencer -. Già adesso ogni cosa assume l’ingrato compito di essere l’ultima: l’ultimo compleanno, gli ultimi sonni, l’ultimo capodanno, le ultime carezze, l’ultimo inverno, l’ultima uscita in compagnia. E proprio così ogni ultima volta consumandosi lascerà spazio a una prima volta, che come ogni prima volta già lo so.. sarà un bellissimo disastro".

Poi conclude la sua riflessione: "Non sono mai stata in grado di visualizzare il futuro e al passato non sono tanto affezionata, forse è questo che mi rende incosciente ma libera. E quando mi chiedono se ho un po’ di sana paura non riesco proprio a rispondere di sì, perché quando ci penso, a quel momento che scandirà l’inizio del tempo dopo di te, tutto quello che sento è.. che non vedo l’ora. 2023, arriviamo. Buon anno a tutti".

Tra tutti i commenti scritti sotto al post condiviso su Instagram uno spicca ed è quello di Cerza, il futuro papà ha lasciato un grande cuore rosso e Aurora colma d'amore gli ha risposto con un "Ti amo", segno che in questo magico periodo i due siano più vicini che mai.

Aurora Ramazzotti partorirà nella "clinica dei vip": tutti i dettagli (e le foto con la famiglia) 

"Volevi davvero avere un figlio?": Aurora Ramazzotti risponde senza filtri, la verità sulla gravidanza

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sarà un bellissimo disastro": Aurora Ramazzotti e l'emozionante lettera al suo bambino

Today è in caricamento