rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Vip

Baldini, passo indietro su Fiorello: "Lui mi aiutava facendomi lavorare"

L'ex speaker fa luce sulle intercettazioni rese pubbliche nei giorni scorsi in cui accusava lo showman di non dargli abbastanza soldi

"Queste parole risalgono a tre anni fa, quando vivevo ancora un periodo molto difficile", così Marco Baldini ha giustificato a Domenica Live le accuse fatte a Fiorello durante una telefonata con uno dei suoi creditori. Nell'intercettazione, resa pubblica in questi giorni perché agli atti in un'indagine preliminare, l'ex speaker usa toni forti nei confronti della sua storica spalla, "colpevole", secondo lui, di non pagarlo abbastanza. 

Una vicenda vecchia, dunque, che Baldini ha già chiarito con il diretto interessato. "Ho chiesto scusa a Fiorello prima ancora che uscissero quelle dichiarazioni - ha spiegato - e lui mi ha risposto: nulla è imperdonabile. Ho interrotto io il rapporto professionale con lui, i miei problemi rendevano impossibile fare bene il mio lavoro al suo fianco".

"A sentire adesso quello che avrei detto, rabbrividisco - si è sfogato Baldini con Barbara D'Urso - ma ti dico anche che quando uno è in un tunnel come quello in cui ero io, spesso è costretto a dire o fare cose che non direbbe o non farebbe mai. Non voglio dire che non è vero perché ricevevo 200 telefonate al giorno e non mi ricordo la singola telefonata, ma quando uno è in quelle condizioni, è capace di dire e fare tutto. Io oggi voglio chiedere scusa a tutte le persone che ho danneggiato nel corso della mia vita, a causa della mia condizione. Soprattutto a Fiorello. Vorrei sentire le intercettazioni ma, ammettendo che siano vere, dico che quelle cose non le avrei mai dette".

E su Fiorello niente da ridire, anzi: "Altri mi davano soldi, lui me li dava nel modo più dignitoso, facendomi lavorare. Ma queste cose le capisci dopo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baldini, passo indietro su Fiorello: "Lui mi aiutava facendomi lavorare"

Today è in caricamento