Lunedì, 27 Settembre 2021
Vip

Carlo Cracco apre il suo terzo ristorante: sarà nel "Garage" di Lapo Elkann

Il 9 novembre apre a Milano "Garage Italia", progetto firmato dall'imprenditore e dal noto chef

Attesa finita. È tutto pronto per "Garage Italia", il progetto firmato da Lapo Elkann e dallo chef Carlo Cracco che unirà il mondo delle automobili con quello della cucina. 

Come fa sapere Milano Today, giovedì 9 novembre aprirà di nuovo i battenti la storica stazione Agip di piazzale Accursio, scelta proprio da Lapo per il suo garage. 

Sotto lo stesso tetto - dopo l'opera di restyling guidata dall'architetto Michele De Lucchi - saranno riuniti i maestri della personalizzazione delle automobili e lo chef stellato, che proprio lì aprirà il suo terzo ristorante milanese dopo il "Cracco" di via Victor Hugo e il "Carlo e Camilla in segheria" di via Meda. 

garage italia 1-2

Il ristorante di Cracco e Lapo a Milano

"Garage Italia", inevitabilmente, segnerà anche la rinascita dell'ex pompa di benzina voluta da Enrico Mattei e commissionata nel 1952 all'architetto Mario Baiocchi. Dopo anni di degrado e abbandono, i lavori hanno rimesso a nuovo la struttura e ora - come annunciano anche i poster in zona - è tutto organizzato per la grande apertura. 

“Ho sognato per anni passando davanti al distributore di Piazzale Accursio - aveva spiegato Lapo Elkann presentando il progetto –. Oggi il cuore di questo edificio ritorna a battere. Garage Italia Customs non poteva trovare casa migliore dove far incontrare creatività, cura del dettaglio, tecnologie avanzate ed esperienza. Se qualcuno viene da noi con un’auto, una moto, un aereo, un elicottero o una barca, li renderemo unici: sia dal punto di vista dell’innovazione che da quello della tradizione". 

Nell'officina, infatti, maestri artigiani ed esperti del settore personalizzeranno automobili e moto seguendo i desideri dei clienti. Al piano superiore, invece, spazio alla cucina e al gusto. 

“Mi sono innamorato fin da subito di questo progetto - le parole di un'entusiasta Cracco -, il binomio motori e cucina è straordinario e assolutamente attuale. Nel mondo delle auto infatti c’è oggi sempre una maggiore ricerca dell’eccellenza, un’attenzione alle esigenze e alle richieste del cliente, al tailor made, all’assoluta qualità della materia prima. Così come avviene nella cucina. Sarà - aveva spiegato lo chef - un segmento intermedio tra la Galleria e la Segheria sui Navigli". 

Il ristorante di Cracco in Galleria

Proprio in Galleria, infatti, Cracco aprirà l'altro suo nuovo ristorante meneghino negli ex spazi della Mercedes. A febbraio, nel salotto buono della città sono già apparse le "insegne", a testimonianza che i lavori procedono e che l'apertura non è così lontana. 

Il progetto del locale - 1.118 metri quadrati su cinque piani - prevede un caffè bistrot al piano terra, aperto 7 giorni su 7, dalla colazione al dopocena e un ristorante gourmet aperto tutti i giorni a pranzo e a cena al primo piano. Il secondo piano, invece, sarà uno spazio dedicato interamente a mostre, eventi e concerti. Gastronomia e cultura si incontreranno, quindi, per fare della Galleria milanese un luogo sempre più votato al food e all’arte. 

La notizia su Milano Today

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlo Cracco apre il suo terzo ristorante: sarà nel "Garage" di Lapo Elkann

Today è in caricamento