rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
confessioni

Carlos, a 21 anni, svela quali sono (davvero) i rapporti col padre Fabrizio

Il figlio dell'ex re dei paparazzi e di Nina Moric svela com'è stato crescere con due genitori famosi alle prese con una relazione turbolenta

Carlos Maria Corona è diventato grande e oggi dice la sua. Ospite del podcast Gurulandia, il figlio di Fabrizio Corona e dell'ex moglie Nina Moric racconta com'è stato crescere con due genitori famosi e alle prese con una relazione piuttosto turbolenta. Il tutto proprio nei giorni in cui il ragazzo ha scoperto che avrà presto una sorellina: Fabrizio infatti, all'età di 50 anni, aspetta il suo secondo figlio dalla compagna 24enne Sara Barbieri. Non è ancora noto il sesso, anche se la coppia spera in una femminuccia (che chiamerebbe "Dea Vittoria"). 

Chi è Sara Barbieri, fidanzata incinta di Fabrizio Corona: dai "genitori contrari" al lavoro

Ma torniamo a Carlos. Che tipo di padre è stato Fabrizio? "Mio papà pensa al lavoro quasi 24 ore su 24, dorme proprio perché deve" rivela il 21enne ai microfoni di Marco Cappelli. "Il lavoro per lui è un rifugio e lo è stato soprattutto in carcere. Lui però adesso dovrebbe fare anche altre cose, magari dedicarsi anche alle cose che gli piacciono, ad altre attività. Se mi è mancata la figura di mio padre? Lui l'ho vissuto, ma non con costanza. Quando c’era però sentivo la sua presenza. Lui mi ha sempre fatto tante cose. Mi ha portato in tanti posti e a me piaceva uscire e stare con lui. Il padre che mi dà le regole lo sto vivendo ultimamente. Lui vuole darmi un’organizzazione nella vita, perché io sono uno un po’ pigro". 

Molto toccante è il passaggio in cui Carlos rivela di avere difficoltà a esternare il suo affetto per gli altri, compresi i genitori. "Io però faccio fatica a chiedere aiuto alle persone perché tengo tutto dentro, sono molto introverso" prosegue. "Dovrei imparare a lasciarmi andare e ad essere più spontaneo. Certe volte mi faccio prendere da schemi che mi portano a fare cose che io programmo. Dovrei imparare quindi a sbloccarmi, non solo con gli amici e i miei genitori, ma con tutti. Spero di migliorare e di diventare una persona più spigliata. Poi sono un po’ troppo severo con me stesso". 

Poi è il momento della provocazione. Poco prima della fine della puntata, il presentatore chiede a Carlos se vuole più bene a mamma o a papà. La risposta è sfaccettata ma onesta: "Una delle mie prime parole è stata papà, però penso di volere più bene alla mamma. Perché con la mamma io ho un rapporto…a mio papà voglio tantissimo bene, però mia madre è più dolce. […] la differenza del tempo che passo con mia mamma e mio padre? Lei è più tranquilla e accondiscendente, con lei faccio come voglio. Con mio padre devo stare più concentrato e attivo". 

Carlos e la malattia

Che la vita del giovane Carlos non sia stata tutta rose e fiori lo hanno raccontato in passato anche i genitori. Nella sua autobiografia "Non mi avete fatto niente", uscita nel 2019, Fabrizio raccontò dei problemi di salute del figlio. "Il 21 maggio vengo chiamato dagli psichiatri che seguono mio figlio Carlos - si leggeva in un passaggio - Mi dicono che non è un bambino come gli altri, mi danno una brutta notizia che non posso rivelare". È stata poi mamma Nina Moric a precisare, anni più tardi, che il ragazzo soffriva di psicosi transitoria acuta: "Da madre mi vergogno di fare questo appello. Carlos soffre di psicosi transitoria/acuta. Deve essere curato. Non ha il telefono e nessuno mi risponde dalla parte paterna. Se non prende i farmaci accorciati con l’analisi comportamentale cognitiva sarà la sua fine". In quel momento infatti i rapporti tra Nina e Fabrizio erano piuttosto tesi. Tensioni che oggi sembrano rientrate, proprio per il bene di Carlos. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlos, a 21 anni, svela quali sono (davvero) i rapporti col padre Fabrizio

Today è in caricamento