Giovedì, 4 Marzo 2021

Chiara Ferragni, polemica sulla rinuncia all'allattamento: "Dovevo tornare a lavorare"

La fashion blogger, che a marzo è diventata mamma per la prima volta, risponde alle velenose critiche ricevute poco dopo la nascita di Leone

Chiara Ferragni e Leone

Ogni occasione è buona per fare polemica quando si tratta di Chiara Ferragni. La fashion blogger però sa difendersi bene e non le manda a dire, soprattutto quando le frecciatine che arrivano sui social riguardano la sua famiglia e in particolare il piccolo Leone, nato lo scorso marzo. 

La maternità è una delle questioni che più infiamma i follower. Il fatto che Chiara abbia rinunciato ad allattare il figlio poco dopo la nascita ha alzato un vero polverone, e dopo settimane di chiacchiere al vetriolo chiarisce su Vanity Fair: "Avrei voluto allattare il più a lungo possibile ma, già dopo due settimane, su consiglio del medico, ho dovuto inserire il latte artificiale. Sapendo che avrei dovuto tornare presto a lavorare, in capo a due mesi ho rinunciato del tutto all'allattamento naturale".

Chiara Ferragni: "Non sono ancora tornata in forma dopo il parto"

"L'idea di maternità che ho io è che non ci si deve annullare per un figlio - ha spiegato - Ognuna faccia quello che desidera e che può. Ma se vogliono buttarmi addosso una colpa morale, io non ci sto". Messa a tacere la polemica il pensiero va alle nozze, che si celebreranno il 1 settembre in Sicilia, a Noto: "Il matrimonio sarà super social, vogliamo che gli ospiti si sentano liberi di postare ciò che vogliono. Per questo non ho accettato nessuna proposta di esclusiva". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara Ferragni, polemica sulla rinuncia all'allattamento: "Dovevo tornare a lavorare"

Today è in caricamento