rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Vip

Ilona Staller condannata per tentata truffa

La pornodiva, nota come Cicciolina, nel 2011 avrebbe raggirato una assicurazione fingendo di essere stata morsa da un cane

Tentata truffa. Questa l'accusa che ha portato alla condanna di Ilona Staller, attrice hard ungherese conosciuta come Cicciolina. La contestazione riguarda un presunto raggiro compiuto nel 2011 ai danni di una assicurazione. La pornodiva, che oggi ha 63 anni, andò al pronto soccorso dell'ospedale Villa San Pietro di Roma con una ferita alla mano, sostenendo di essere stata morsa da un cane. Quel giorno, però, dopo le prime cure, rifiutò di sottoporsi all'antitetanica. 

Secondo la ricostruzione dell'accusa, la Staller alcuni mesi dopo chiese un risarcimento danni alla propria assicurazione, presentando un certificato medico che stabiliva tre mesi di inabilità al lavoro. L'azienda fece delle verifiche scoprendo che il certificato medico era stato firmato da Giancarlo Strani (condannato oggi a sei mesi per esercizio abusivo della professione) il cui nome, però, non compariva tra gli iscritti all'Ordine dei medici. E così in breve l'assicurazione ha sporto una denuncia. Oggi è arrivata la decisione del giudice monocratico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilona Staller condannata per tentata truffa

Today è in caricamento