rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Vip

ClioMakeUp, Paola Turani e i privilegi sotto accusa delle "mamme influencer"

La beauty influencer in montagna col marito e le figlie, ma qualcuno storce il caso

Se la scorsa settimana nel mirino delle critiche era finita Paola Turani, adesso tocca ad un'altra mamma "vip", ovvero Clio Zammatteo, in arte ClioMake Up. Cosa c'è da recriminare, questa volta? Ebbene, in molti hanno puntato il dito contro la make up artist, colpevole di aver portato in vacanza con sé, il marito Claudio Midolo e le figlie Grace Cloe e Joy Claire, anche la tata. Perché, duque, Clio sarebbe una cattiva madre? Per aver deciso di "delegare" parte della fatica dovuta ai bambini in vacanza proprio alla baby sitter. 

A rispondere alle polemiche, attraverso alcune Instagram Stories, è la stessa beauty influencer ed imprenditrice. Le dichiarazioni arrivano direttamente dal Trentino Alto Adige, dalla Val di Fassa precisamente, dove la famigliola si sta godendo meravigliose scampagnate. "Non è che le mie figlie che sono tutto il giorno in una stanza d’albergo guardate dalla loro tata mente io sono alla spa a girarmi i pollici - si sfoga la 39enne veneta - Ci stiamo godendo una vacanza con un aiuto, il che rende la vacanza ancora più bella". E ancora: "Vedo i sorrisi delle mie figlie e vedo come si divertono, quindi non mi sento una cattiva madre. Se voi vi volete sentire delle madri migliori perché non andate in vacanza con la tata va bene allora vi lascio questo, siete migliori di me". 

Ed è a questo punto che Clio amplia la riflessione al moralismo imperante, soprattutto sui social network, quando si parla di maternità. Maternità che lei ha scoperto prima nel 2017, con l'arrivo di Grace, e poi nel 2020, grazie a Joy, e dopo il dolore dell'aborto. "Da quando sono diventata mamma - aggiunge lei, che da tempo provava ad avere figli col marito Claudio, sposato nel 2008 - mi sono resa conto che è uno dei temi sui quali alle altre madri piace di più discutere. Chi allatta è fantastica, chi non allatta è una madre di m***a. Chi ha la babysitter è una mamma di m***a, chi non ce l’ha è un’eroina. Piace proprio questa cosa. La cosa più difficile è fare la madre, aiutiamoci invece di romperci le p***e a vicenda!". Amen. 

Clio MakeUp incinta scappa da New York: “Qui fanno la fila per comprare le armi”

I privilegi delle mamme influencer

Proprio i privilegi delle mamme "influencer" sono stati al centro del dibattito social di queste settimane. Lo scorso weekend infatti ad essere criticata è stata Paola Turani, che si era detta particolarmente stanca per aver gestito il figlio in occasione di una gita fuoriporta: parole che avevano portato malcontento tra le mamme "comuni" e dunque prive di aiuti. Oggi, per il motivo opposto, a finire sulla graticola è Clio, che invece sfoggia con enorme sincerità il suo status privilegiato. 

L'influencer Paola Turani: "Esausta da mio figlio". E viene sommersa dalle critiche

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ClioMakeUp, Paola Turani e i privilegi sotto accusa delle "mamme influencer"

Today è in caricamento