Mercoledì, 21 Aprile 2021

L'arte fa vip: da Vincent Candela a Vittorio Grigòlo, tutti al party di Dico' in atelier

Tanti i volti noti presenti all'inaugurazione del nuovo laboratorio di Dico', a Roma

Vincent Candela con Dico' e la compagna

Atelier e opera d'arte allo stesso tempo, è questa l'ultima creazione di Dico', tra gli artisti più originali del panorama italiano e internazionale che mercoledì sera a Roma ha inaugurato il suo nuovo laboratorio. Partendo dall'idea newyorkese di factory, Dico' va oltre per realizzare uno spazio-esposizione-casa-laboratorio che è di per sé un'esperienza emotiva e dirompente per chi ne varca la soglia. 

Tanti i volti noti presenti al party per il taglio del nastro, che si sono intrattenuti fino a tarda sera tra drink e musica lounge: dall'ex calciatore Vincent Candela, grande appasionato d'arte, a Cristiana e Diamante Pedersoli - figlie del mitico Bud Spencer - e poi ancora Francesca Matroianni, Andrea Ripa Di Meana, l'attrice Elisabetta Pellini, Toni Renis, il difensore del Milan Mattia Caldara, Clemente Mimun, il tenore Vittorio Grigòlo - che il grande pubblico televisivo ha conosciuto meglio nell'ultima edizione di 'Amici', dove per qualche settimana ha vestito i panni del coach - Toni Porcella, Sabrina Alfonsi e infine ecco anche la senatrice Isa Rauti e Laura Lattuada.

Lo spazio architettonico del nuovo studio di Dico' non è lineare, si apre con un grande salone e si ha l'impressione di trovarsi in una bella galleria d'arte new concept piena di opere neo-pop, il Joker, le Marilyn, il Popeye, le grandi bandiere americane, e il meglio delle altre opere del padrone di casa, ma poi in fondo alla sala lo spazio non finisce, si gira a sinistra e ci si immette in un buio corridoio illuminato dal basso che potrebbe portare a una spa, a una sala benessere, e invece si sbuca in un disimpegno dal soffitto luminoso in cui di sguincio si intravedono un angolo cucina e un bagno, tanto che verrebbe voglia di sedersi e chiacchierare un po' davanti a un buon caffè, ma poi si prosegue e si entra in un'altra sala che ha un che di museale, pareti scure, quadri sospesi alle pareti, capolavori eterni dell'arte rivisitati e rielaborati da Dico' con le sue combustioni: la notte stellata di Van Gogh, la Ragazza col turbante di Vermeer, il Napoleone di J.L.David. Ancora più avanti ci si intromette in un'altra sala da cui in alto a sinistra filtra la luce esterna tramite antichi finestroni mentre a destra sbalzano fuori i neon rossi da un enorme Colosseo di Dico' che ci dice come nelle sue opere il passato sia sempre fagocitato nel presente e proiettato nel futuro. 

Chi è Dico', tra gli artisti italiani più innovativi

Enrico Di Nicolantonio, in arte Dico', è uno degli interpreti più innovativi del Neo-Pop. Fondamentale nel suo percorso artistico è stato l'incontro con la Galleria Ca' d'Oro, curata da Lamberto Petrecca che oggi è anche il suo curatore personale. E' con questa galleria che l'artista partecipa nel 2012 alla grande mostra collettiva 'Omaggio a Marilyn' presentata a Roma e a Miami, in occasione del cinquantesimo anniversario della scomparsa della diva. La collaborazione prosegue e nel 2013 Dico' partecipa alla grande collettiva 'Omaggio a Verdi' nel Bicentenario della nascita del grande compositore. In seguito, l'artista ha esposto anche all'Ambasciata italiana a Montecarlo, in occasione del mese della Cultura', al Macro Testaccio, al Museo Crocetti e al Museo d'Arte Contemporanea MDM di Porto Cervo. Fino ad arrivare a presentare la grande mostra antologica 'Combustioni' a Roma al Complesso del Vittoriano.

Continua a leggere le notizie su GossipToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arte fa vip: da Vincent Candela a Vittorio Grigòlo, tutti al party di Dico' in atelier

Today è in caricamento