rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Vip

Cos'è l'effetto rebound, il disturbo citato da Fedez

Nelle sue storie Instagram il cantante ha parlato anche delle conseguenze dovute all'interruzione di uno psicofarmaco in modo repentino

Il ricordo del tumore al pancreas, gli psicofarmaci, la balbuzie e i tic nervosi, il rapporto con la moglie Chiara Ferragni: diversi sono stati gli argomenti citati da Fedez nel racconto affidato alle storie Instagram dopo giorni di assenza. "Per quanto privilegiato possa essere è stato un evento molto traumatico e solo oggi ho realizzato quanto non mi sia preso cura della mia salute mentale rispetto a questo evento e mi sia affidato solo a psicofarmaci" ha confidato il rapper parlando del periodo successivo alle cure per il cancro diagnosticatogli circa un anno fa. Poi il riferimento particolare a "un antidepressivo molto forte", causa di effetti collaterali importanti come tic alla bocca, che - sospeso in modo repentino - ha comportato quello che ha definito "effetto rebound".

Cos'è l'effetto rebound 

Fedez ha affermato di aver sospeso lo psicofarmaco senza scalare le dosi, "una cosa che solitamente non si fa a meno che non ci siano rischi importanti, come era il mio caso", ha aggiunto, "e questo mi ha provocato l'effetto rebound, una cosa che non auguro a nessuno. Oltre a darmi un annebbiamento importantissimo a livello cognitivo, mi ha provocato fortissimi spasmi alle gambe che mi hanno impedito di camminare per diversi giorni".

Ma cos'è esattamente l'effetto rebound, detto anche "fenomeno di rimbalzo"? Come spiega Dire, si tratta di un disturbo causato dall'inasprimento di una malattia dopo l'interruzione o la riduzione del dosaggio dell'assunzione del principio attivo del farmaco che serve a curarla. Gli effetti sono quelli tipici dell'astinenza e possono durare da pochi giorni ad alcune settimane. Fedez, infatti, a tal proposito ha parlato di vertigini, mal di testa e nausea che lo avrebbero fatto molto dimagrire in pochissimi giorni. 

Oggi Fedez sente di non essere ancora in piena forma: "Non sono ancora al 100%, ho ancora un po' di vertigini e sudorazioni pazze ma miglioro giorno dopo giorno", ha ammesso. E poi: "Se posso darvi un consiglio: qualsiasi evento traumatico vi possa accadere, prendetevi cura della vostra salute mentale e delle vostre ferite. Altrimenti saranno loro a reclamare di essere curate, a volte anche nella maniera più brutta possibile" ha concluso certo adesso di voler affrontare la situazione con una terapia "senza cercare scorciatoie, come ho fatto in questi mesi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'è l'effetto rebound, il disturbo citato da Fedez

Today è in caricamento