Giovedì, 29 Luglio 2021
Vip

Elena Santarelli e la malattia del figlio: "E' stato vittima di bullismo. Genitori, controllate i vostri bambini"

Ospite del talk 'L'Intervista', la showgirl si racconta a cuore aperto, dall'infanzia a Latina all'ascesa nel mondo della moda, fino alla terribile diagnosi arrivata due anni fa al figlio Giacomo

Elena Santarelli 38 anni, ospite de 'L'Intervista' di Maurizio Costanzo, 81

La battaglia (vinta) del figlio Giacomo contro il cancro, la vita di coppia accanto al marito, il calciatore Bernardo Corradi, la seconda figlia Greta "come un uragano". E ancora l’infanzia a Latina, gli esordi sulle passerelle dell’Alta Moda, l’ascesa in tv, il matrimonio. E' una Elena Santarelli a cuore aperto quella che si racconta domani, giovedì 19 marzo alle ore 23.20 circa su Canale 5, nel secondo appuntamento con “L’Intervista”, il talk one to one ideato a condotto da Maurizio Costanzo.

Elena Santarelli e la mattia di Giacomo: "Impossibile dimenticare"

Elena sorride, si emoziona, si commuove nella 'grande scatola' che fa da scenografia alla trasmissione Mediaset. I momenti più intensi sono quelli dedicati alla terribile diagnosi arrivata a Giacomo alla fine del 2017. Un fulmine a ciel sereno, con lei che, a 35 anni, d’improvviso impara un nuovo modo per affacciarsi alla vita e non smette mai di lottare. “È qualcosa che avrai sempre dentro, è impossibile da dimenticare. Ma non è solo il dolore di mio figlio, è tutto il dolore che ho visto di tante altre famiglie, questo mi piacerebbe raccontare […] è devastante sotto tanti punti di vista...non so quante persone frequentano le camere mortuarie degli ospedali di pediatria, per me questa è stata l’esperienza che mi ha proprio congelato…” Costanzo: “Io penso che vedere morire un figlio sia l'esperienza peggiore che può capitare ad un uomo o una donna…[…] però è bello vedere Giacomo che sta bene.” Santarelli: “Assolutamente sì, sono contenta… però si immagini nel frequentare le persone che sono rimaste mie amiche che non hanno più la gioia di sentire il profumo dei figli...” Costanzo: “Si sente una privilegiata?” Santarelli: “Sì mi sento una privilegiata, non in colpa ma mi sento una privilegiata". 

Giacomo vittima di bullismo

Elena, che ha confidato di essersi affidata alla terapia psicologica Emdr per riscotruire il suo equilibrio dopo la tempesta, oggi riesce a ricordare i momenti più difficili. "Si ricorda la prima parola che Giacomo ha detto quando ha aperto gli occhi?” Santarelli: “Purtroppo sì…ha detto “portatemi via” ma non potevo portarlo via dalla terapia intensiva…mi sono sentita impotente e ho dovuto lasciarlo lì…” Costanzo: “È vero che Giacomo è stato vittima di bullismo? Le va di parlarne?” Santarelli: “Sì…è giusto parlarne così i genitori a casa controllano un po’ di più i loro figli e incominciano a parlare di come ci si rapporta con gli altri bambini se hanno problemi…”

Il presente di Elena, tra amore e maternità

Spazio ai sorrisi, poi, quando si parla del presente. Della nuova quotidianità con Giacomo, con la figlia Greta e con il marito Bernardo Corradi. “Greta è un uragano di energia, è comunicativa, fisica, simpatica", confida. E sul marito Bernardo: “Lo amo profondamente, sto bene con lui”[...] Costanzo: “È gelosa?” Santarelli: “Sì, un po’ meno degli anni passati…negli anni passati ho fatto tante cose da matta per Bernardo.” Sul calendario Costanzo: “Ha fatto un calendario.” Santarelli: “Purtroppo sì.” Costanzo: “Purtroppo?” Santarelli: “Vede lì non avevo il pensiero materno, l'ho fatto con il pensiero del guadagno e di accendere il mutuo […] ho detto è l'occasione per un gruzzoletto […] Se mi chiede, lo rifaresti? Le direi di no.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elena Santarelli e la malattia del figlio: "E' stato vittima di bullismo. Genitori, controllate i vostri bambini"

Today è in caricamento