Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Vip

Elena Santarelli, un libro sulla malattia del figlio: “Negli ultimi anni ho finto, temevo di mostrare la mia fragilità"

Si chiama 'Una mamma lo sa' il libro, il cui ricavato andrà interamente devoluto in beneficenza, in cui la showgirl ripercorre il lungo periodo segnato dai problemi di salute del figlio

Elena Santarelli ha deciso di raccontare in un libro il lungo periodo di sofferenza dovuto alla malattia del figlio Giacomo. ‘Una mamma lo sa’ è il titolo del volume che ripercorre la terribile esperienza, finalmente conclusa con la guarigione del primogenito nato dall’amore per il marito Bernardo Corradi. Un gesto importante quello della showgirl che su Instagram ha spiegato come sia nata la decisione di raccogliere i momenti terribili di quei lunghi mesi in un testo il cui ricavato sarà interamente devoluto al Progetto Heal con l’obiettivo di comprare il simulatore per la neurochirurgia pediatrica per l’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

Elena Santarelli: “Grazie a questo libro ho tirato fuori tutto senza filtri”

In un post a corredo della copertina del libro ‘Una mamma lo sa’, Elena Santarelli ha spiegato le ragioni per cui ha deciso di raccontare la malattia del figlio Giacomo.

“La vita è strana e lo so bene. Non avrei mai pensato di scrivere un libro, soprattutto con questo tema”, ha esordito: “Negli ultimi 2 anni ho finto davanti a tutti ma non ho mai finto con me stessa davanti allo specchio, poi chissà perché avevo il timore di mostrare la mia fragilità materna, in fondo ogni mamma vuole proteggere il proprio figlio, questa recita l'ho pagata a duro prezzo e grazie a questo libro ho tirato fuori tutto senza filtri, ci sono capitoli forti e altri più leggeri ma credo che il linguaggio del cuore sia il più vero”.

“Questo vuole essere un libro di speranza, perché noi abbiamo visto la luce (senza mai dimenticare chi non ha potuto vederla questa luce) il tumore non può vincere sempre”, ha aggiunto la showgirl prima di ribadire che l'intero ricavato del libro andrà in beneficenza al Progetto Heal.

La vita è strana e lo so bene. Non avrei mai pensato di scrivere un libro, soprattutto con questo tema. Negli ultimi 2 anni ho finto davanti a tutti ma non ho mai finto con me stessa davanti allo specchio, poi chissà perché avevo il timore di mostrare la mia fragilità materna, in fondo ogni mamma vuole proteggere il proprio figlio, questa recita l'ho pagata a duro prezzo e grazie a questo libro ho tirato fuori tutto senza filtri, ci sono capitoli forti e altri piu leggeri ma credo che il linguaggio del cuore sia il più vero. Questo vuole essere un libro di speranza, perché noi abbiamo visto la luce(senza mai dimenticare chi non ha potuto vederla questa luce) il tumore non può vincere sempre. L'intero ricavato del libro andrà a @progettoheal, non una parte ma tutto il ricavato e le royalties,con l' obiettivo di "aiutare heal a comprare il simulatore per la neurochirurgia pediatrica dell' @ospedalepediatricobambinogesu, ed ???" essere di aiuto a qualche mamma e papà che si trovano nella mia stessa condizione" vi lascio il link nella bio "? perché si può preordinare su amazon oppure lo troverete nelle librerie a partire dal 22-10 @edizionipiemme @mondadorielectalibri ?

Un post condiviso da Elenasantarelli (@elenasantarelli) in data:

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elena Santarelli, un libro sulla malattia del figlio: “Negli ultimi anni ho finto, temevo di mostrare la mia fragilità"

Today è in caricamento