rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Vip

Ema Stokholma: "Ballando con le stelle mi ha cambiato la vita". L'amore? "Sono single e felice"

Il programma della Rai le ha fatto scoprire il suo corpo, in sole tre settimane "è cambiato tutto"

La storia di Ema Stokholma non può lasciare indifferenti, la speaker radiofonica e ex modella ha raccontato la sua infanzia e le violenze della madre nel libro autobiografico che ha scritto nel 2020. È stata per molti anni depressa, ha "toccato il fondo", ma poi ha ripreso in mano la sua vita e si è circondata di buoni amici creando così la "sua famiglia". Oggi è una delle concorrenti più amate di Ballando con le stelle e ha stupito tutti con la sua bravura, il programma per lei è anche una terapia. Al settimanale Oggi spiega come lo show della Rai sia stato fondamentale per il suo benessere psicofisico.

Ema, come Ballando con le Stelle le ha cambiato la vita

Da anni ha intrapreso un percorso di analisi e "mi son resa conto che c'era un muro: non accettavo la mia immagine. Sono alta 1 metro e 80 e mi sono sempre sentita ingombrante. I tatuaggi, i capelli rosa sono u  modo per nascondere il mio corpo. Avevo bisogno di questa esperienza. E in tre settimane è cambiato tutto".

"Ho scoperto di avere un corpo, una postura, una sensualità. A quasi 40 anni ho imparato a connettere il cervello con il resto del corpo. Ora mangio in continuazione, mentre prima non pensavo tanto alla fame, né sentivo il dolore". Ema è in coppia con il ballerino professionista Angelo Madonia, "lo tratto malissimo, lo blocco sul telefono ogni due giorni, poi però dopo tre minuti lo sblocco" e per lei che è una persona "poco tattile" questo approccio così fisico con un estraneo è stato difficile, "avevo tanti muri, lui è stato bravo ad abbatterli".

"Per mangiare devo mettere la sveglia": Ema Stokholma stanca delle critiche confessa di non stare bene

Ema, il passato tra le violenze e la rinascita: "Essere single è l'unico modo per essere felici"

Il tema del libro è poi stato toccato anche durante l'intervista e parlando di sua madre Ema spiega che lei "non c'è più e non mi ha mai chiesto scusa, non c'è motivo di perdonarla. Ho preferito capirla, provare empatia per lei. Perdonare vorrebbe dire: ok, riparto da zero, invece no. Io mi ricordo tutto quello che è stato fatto a me e a mio fratello. Ma ora so che anche lei era una vittima, non stava bene".  Quando era piccola, in tv guardava Friends e tutto quello che desiderava era un "lavoro al bar e una casa con quattro amici", "oggi gli amici sono la famiglia che mi sono scelta".

A 15 anni ha lasciato la Francia, dov'è nata, e si è trasferita in Italia dove viveva il padre, per la precisione a Roma, ma ben presto cercherà e troverà l'indipendenza lavorando come modella. Dopo le prime esperienze lavorative però qualcosa la spinge a lasciare tutto. "Ho fatto la squatter, dormivo nelle case occupate, perché ero stanca di seguire le regole della società, ho toccato il fondo e poi mi sono detta: basta, voglio andare dove c'è la luce, dove c'è l'aria, voglio respirare. Non mi perderò mai più". Adesso è single e per lei questo è l'unico "modo per essere felici. Non ho bisogno di niente, sono indipendente, è difficile per me fare entrare qualcuno in questo paradiso che mi sono costruita, che p la mia vita".

Sulla sua pelle ha moltissimi tatuaggi, oggi però racconta di essersi pentita "di averli fatti e sto cercando di cancellarli tutti, anche se sarà impossibile. Se posso dare un consiglio, non fateli. Ve ne pentirete come di quella frangetta, di quel colore di capelli. Solo che queste le potete dimenticare, i tatuaggi no. Evitateli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ema Stokholma: "Ballando con le stelle mi ha cambiato la vita". L'amore? "Sono single e felice"

Today è in caricamento