Sabato, 16 Ottobre 2021
Vip

Facchinetti: "Un mostro è entrato in casa di mio papà, se lo Stato non mi difende lo farò da solo"

"Sto andando a comprarmi un arsenale, se qualcuno entra in casa mia con i miei figli non esce vivo" ha scritto su Facebook il cantante che ha denunciato l'aggressione subita dai suoi familiari da parte di un ladro

Paura e rabbia per Francesco Facchinetti che ha usato la sua pagina Facebook per denunciare quanto avvenuto ieri mattina in casa del padre.

Il cantante ha avuto parole durissime nei confronti di un aggressore, definito "un mostro, una bestia", che ieri si è introdotto nell'abitazione in cui vivono i suoi fratelli, il marito della sorella Giulia e il piccolo nipote Lorenzo, non mancando di rivolgere un'invettiva contro lo Stato. 

"Basta mi SONO ROTTO I COGLIONI. Ieri mattina alle 11 e 30, RIPETO DI MATTINA, è entrato un MOSTRO, una BESTIA in casa di mio papà. Lì vivono anche i miei fratelli, il marito di mia sorella Giulia e il mio piccolo nipote Lorenzo. Questo animale di 2 metri ha cercato prima di rubare e poi, una volta scoperto da Yuri, lo ha tramortito per poi scappare via. Ma vi rendete conto: LA DOMENICA MATTINA ALLE 11 e 30
Tutto questo è follia! Ma dove cazzo siamo finiti?!?
Peggioriamo ogni giorno di più, bisogna reagire e se non lo facciamo noi, non lo farà nessuno per noi.
Sto andando a comprarmi un arsenale, se qualcuno entra in casa mia con i miei figli non esce vivo! 
SE LO STATO NON MI DIFENDE LO FARÒ DA SOLO
Mi prendo tutte le responsabilità di quello che ho detto".

Questa la denuncia social di Facchnetti che ha alimentato un'accesa discussione tra gli utenti sostenitori del suo pensiero e quelli meno propensi a dare troppo spazio all'esaltazione della "difesa personale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facchinetti: "Un mostro è entrato in casa di mio papà, se lo Stato non mi difende lo farò da solo"

Today è in caricamento