rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Vip

Il figlio di Bruno Vespa: "Per vent'anni ho sofferto di depressione"

Federico Vespa ne parla senza filtri nel suo libro in uscita 'L'anima del maiale. Il male oscuro della mia generazione'

Un "mostro", così Federico Vespa definisce la depressione con cui ha dovuto fare i conti per vent'anni. Il figlio di Bruno Vespa ne parla per la prima volta nel suo libro in uscita, 'L'anima del maiale. Il male oscuro della mia generazione', come fa sapere Il Giornale, che ne anticipa qualche stralcio.

"Ho passato anni a sentirmi un continuo nodo in gola. Ero l'agnello nella tana dei lupi" racconta il conduttore radiofonico che ha sofferto, fino a poco tempo fa, di un "disturbo ansioso-depressivo". Farmaci e terapie da quando aveva 18 anni, fino alla più recente, fondamentale e liberatoria.

Un disturbo che a volte sembrava essere scomparso, per poi riemergere condizionando la sua vita. La cosa più difficile? Chiedere aiuto, come spiega nel libro: "Chiedere aiuto può fare ancora più paura della paura stessa del male, di quel sudore, quell'ansia, quel terrore di perdere il controllo e perfino di diventare aggressivo, di fare male a qualcuno, magari a qualcuno a cui si vuole bene. Il fatto è che il male, con il suo fascino inspiegabile, qualche volta funziona da anestetico, e ti mette sotto una campana che ti allontana dalla vita, dagli affetti, dalla famiglia, dai desideri e allora non ti senti più niente, non provi più niente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il figlio di Bruno Vespa: "Per vent'anni ho sofferto di depressione"

Today è in caricamento