Martedì, 19 Ottobre 2021
confessioni

"Mio figlio non c'è stato", Francesca Neri e il rapporto con Rocco durante la malattia

Il 22enne è nato dall'amore dell'attrice per il collega Claudio Amendola

Dopo aver parlato a cuore aperto, e per la prima volta, della malattia contro cui sta combattendo da anni, ovvero al cistite interstiziale, adesso Francesca Neri racconta come questa condizione ha influenzato il rapporto col figlio Rocco, avuto da Claduio Amendola ormai ventidue anni fa.

"Tante volte ho detto a mio marito: “Su, prendi nostro figlio e vai”. Perché davvero in quei momenti vuoi restare sola, sapendo che nessuno ti può aiutare - spiega l'attrice al settimanale Oggi - Quando vedevo in lui la difficoltà, l’inadeguatezza, l’impotenza, soffrivo ancora di più e allora pensavo che, allontanandolo, avrei evitato almeno il suo dolore. Ma Claudio (Amendola, ndr) è sempre rimasto. Con tanti momenti di crisi, giornate durissime, litigi. Però c’è sempre stato. Claudio mi ha salvato. E anche il mio amico fraterno Stefano, che ora non c’è più". 

"Mio figlio non c'è stato"

Un calvario, quello di Francesca, raccontato nel libro Come Carne Viva, il cui periodo più buio è durato tre anni, quando stava chiusa in una stanza di casa sua, a cibarsi di serie tv e burraco on line. "Mio figlio Rocco non c’è stato, si è protetto", continua la Neri, "e io ho veramente avuto paura di perderlo. Il terrore grande è stato che gli rimanesse impressa questa immagine della mamma dolente, immobile, depressa". L’attrice confessa anche di aver pensato al suicidio, di aver sofferto enormemente per la perdita di un figlio, e per una mamma anaffettiva con la quale si è riconciliata poco prima che morisse.  Un’intervista-verità dove il dolore si alterna alla consapevolezza di una rinascita, cominciata nel 2020. "Proprio l’anno del lockdown che per me, invece, ha significato il ritorno alla vita". 

Le parole di Claudio Amendola

Così Claudio Amendola settimane fa ha parlato per primo della malattia della moglie, a cui è legato da oltre vent'anni. "Non ha una malattia chiara, ma ha una difficoltà nel vivere le sue giornate - ha confessato - Ha un dolore fisico enorme. Anche nella malattia, cerca la forza per stare bene. Ne ha parlato nel suo libro che presenterà presto. L’ho letto e ho pianto tanto. Ha grande intelligenza e coraggio. Il racconto che fa dei suoi ultimi anni di vita è coraggioso". 

Claudio Amendola in lacrime in tv: la moglie Francesca Neri è malata 

Che cos'è la cistite interstiziale 

A soffrire in Italia sono due milioni di persone. La cistite interstiziale (IC) è una malattia della vescica con sintomi che coinvolgono più distretti addomino-pelvici. E’ anche conosciuta come "Sindrome del Dolore Vescicale" (BPS) ed è caratterizzata da un dolore a localizzazione vescicale accompagnato da almeno un altro sintomo, come un sensazione di disagio e peso nella zona vescicale, persistente da almeno sei settimane. Talvolta è presente un peggioramento del dolore con il riempimento vescicale e una elevata frequenza urinaria diurna e/o notturna. La malattia è spesso associata a conseguenze cognitive o emozioni negative, nonché a disfunzioni sessuali. Non c’è evidenza di infezione o altra patologia locale evidente e la diagnosi è spesso da esclusione. 

Cos’è e come si manifesta la cistite interstiziale, malattia che ha stravolto la vita di Francesca Neri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mio figlio non c'è stato", Francesca Neri e il rapporto con Rocco durante la malattia

Today è in caricamento