Martedì, 19 Ottobre 2021
la dolorosa confessione

Francesca Neri rompe il silenzio sulla malattia: "Ho pensato al suicidio"

La drammatica confessione dell'attrice, dall'autobiografia di imminente uscita "Come carne viva"

Pochi giorni dopo la rivelazione di Claudio Amendola, in lacrime a Verissimo nel rivelare il dramma privato vissuto da sua moglie, Francesca Neri ha raccontato in prima persona quanto capitatole negli ultimi anni. L'attrice ne parla in Come carne viva, libro edito da Rizzoli e in uscita il 5 ottobre prossimo.

La drammatica confessione

"Ho accarezzato l’idea del suicidio. Ho passato mesi a giocare a burraco online di notte. Il mio lockdown è durato tre anni. E quando è arrivato per tutti, con la pandemia, sono stata meglio perché condividevo la situazione degli altri", confessa  Francesca, che soffre di una cistite interstiziale. "Di fatto sono stata via per tre anni, però c’ero, ero lì in casa con loro, ed è la cosa più terribile".

Al Corriere della Sera Neri ha parlato di una fase acuta durata 3 anni. "Non ne sono fuori, non si guarisce, impari a gestirla e a non provocarla in modo che non sia invalidante. I primi due anni, io che non credo ai social, sono stata in una chat di donne che soffrono questa patologia. Poi ho trovato un equilibrio, devo imparare a difenderlo. Ho cominciato a privarmi di cose che potevano scatenare una reazione. L’aria condizionata, il caldo, certi cibi. La vescica è una parete e se viene lesionata si creano ferite interiori. Le conosco bene, le ho anche nell’anima".

Per lei, un vero e proprio peregrinaggio tra medici, durato anni: "Urologia, Agopuntura, ayurveda, nutropuntura, ozonoterapia. Fino al luminare che mi proponeva un massaggio intravaginale. Ma che mi faccio penetrare da uno sconosciuto?". 

L'autobiografia

Un dramma raccontato ora sulle pagine dell'autobiografia di Francesca Neri, che parla, racconta, non dimentica, attraverso un viaggio attorno e dentro il suo corpo. "E decide di scrivere di sé. Ogni organo, ogni osso, ogni fazzoletto di pelle è collegato a una delle esperienze che l'hanno resa la persona che è oggi", si legge nella sinossi ufficiale del libro. Una carriera d'attrice che si ferma al 2015, dopo aver vinto 3 Nastri D'Argento. "A fermare tutto ci pensa il suo corpo, quello stesso corpo idolatrato da registi e da migliaia di spettatori", prosegue la sinossi. "Una malattia cronica e invalidante la costringe a fermarsi per alcuni anni e restare chiusa dentro una stanza di casa sua. Una chiusura fisica ed emotiva che la obbliga a riconoscere il suo lato oscuro. È tramite il corpo che le emozioni parlano, i riflessi sulla carne si convertono in segni e le storie lasciano cicatrici".

Francesca Neri e  Claudio Amendola fanno coppia da quasi 25 anni.  L'11 dicembre 2010 si sono sposati a New York, undici anni dopo la nascita del figlio Rocco.

Claudio Amendola su Francesca Neri: "Nessuno scommetteva sul nostro amore"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesca Neri rompe il silenzio sulla malattia: "Ho pensato al suicidio"

Today è in caricamento