rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
lo sfogo social

Francesco Facchinetti, un altro dolore dopo l'aggressione: "Hai deciso di andartene così"

Appena rientrato da Roma, dove è stato aggredito dal campione di Mma Conor McGregor, il manager ha perso il suo cagnolino Ardi

Francesco Facchinetti dà l'addio ad Ardi, il Jack Russell che da 15 anni viveva con lui. Il manager dello spettacolo è rientrato ieri a Mariano Comense da Roma, dove sabato notte è stato aggredito senza motivo, in un hotel, dal campione di Mma Conor McGregor, e ha visto il suo fedele amico a quattro zampe andare via. 

Su Instagram l'ultimo saluto, accompagnato da foto e video dei momenti più belli trascorsi insieme: "Ciao Ardi. Questa mattina, appena sveglio, sono venuto a salutarti come sempre. Poi sei andato dalla mamma e lì, nella casa dove sei cresciuto, hai deciso di andartene". Il dolore poi lascia spazio ai ricordi: "Mi ricordo ancora quando in quel Natale di 15 anni fa arrivasti a casa nostra: un matto. Eri il cane di The Mask, il più pazzo che ci sia. Per te ero un fratello con cui giocare sempre, ti facevo spesso arrabbiare e tu me ne combinavi di tutti i colori. La piccola Liv (la figlia di Facchinetti, ndr), appena saprà della cosa non smetterà più di piangere, passava intere ore a divertirsi solo con te. Riassumere in poche righe cosa sei stato per me e per la mia famiglia sarebbe riduttivo - si legge ancora nel post - Quello che è sicuro è che sei stato parte della mia famiglia e oggi abbiamo perso una parte di noi. Salutami Hilo, Rocco, Pudo e Thor. Grazie per aver protetto e accudito i miei figli. Ci vediamo amico mio. Tutto l'amore del mondo per te".

Il post di Francesco Facchinetti

Francesco Facchinetti aggredito da Conor McGregor

Francesco Facchinetti ha denunciato sui social di essere stato picchiato senza motivo da Conor McGregor, il campione di MMA. L'aggressione è avvenuta in un noto hotel del centro di Roma, durante una festa alla quale entrambi erano stati invitati. In una serie di Instagram Stories, Facchinetti ha spiegato di essere stato aggredito da McGregor intorno alle 2.30 di sabato notte, alla presenza di numerosi testimoni, amici suoi e guardie del corpo del lottatore. "Eravamo insieme da due ore, abbiamo riso e parlato di un sacco di cose. Poi, improvvisamente mi ha tirato un pugno in faccia - ha scritto Facchinetti - Pensate cosa poteva succedere. Se sono qua a parlarvi ora è un miracolo". Nei video Facchinetti mostra un labbro spaccato e dice di aver perso anche sangue dal naso. McGregor "è altamente pericoloso, poteva benissimo tirare un pugno anche a mia moglie".

La "versione" di Alessia Marcuzzi sull'aggressione all'ex Francesco Facchinetti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesco Facchinetti, un altro dolore dopo l'aggressione: "Hai deciso di andartene così"

Today è in caricamento