rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Vip

Gabriel Garko: "A un passo dalla morte, è stato terribile"

L'attore ricorda l'incidente che lo scorso anno poteva costargli la vita a pochi giorni dall'inizio del Festival di Sanremo

E' passato quasi un anno dal tragico incidente che poteva costare caro a Gabriel Garko. Mancavano pochi giorni al Festival di Sanremo in cui l'attore ha affiancato Carlo Conti, quando la villa che lo ospitava, appena fuori la città dei fiori, è esplosa per una fuga di gas. La proprietaria morì, Garko se la cavò con un trauma cranico e qualche escoriazione. 

Lo shock, però, lo ha accompagnato per molto tempo: "Un incidente che mi ha cambiato la vita - ha spiegato in un'intervista al Corriere della Sera - poi sono andato in terapia psicologica. Sentire la morte così vicina, una cosa terribile. Era mattina, stavo dormendo, mi son ritrovato sepolto sotto le macerie, ho creduto fosse la fine, ho pensato alla sera prima, che avrebbe potuto essere l'ultima della mia vita. Esserne uscito salvo, un miracolo. Ho superato lo choc, per la voglia di salutare i miei genitori dal palco del Festival".

A stargli accanto in quel periodo difficile, e ancora oggi, la compagna Adua Del Vesco. I due stanno insieme da oltre un anno, ma Garko non vuole fare progetti: "Il matrimonio non mi piace. L'idea di finire in ciabatte e vestaglia su una vecchia poltrona mi fa orrore. Se amo una persona voglio un bel rapporto senza l'obbligo del contratto matrimoniale. Vedo amici che si sposano e divorziano. Perché mi devo inguaiare?". E anche sull'arrivo di un figlio, per il momento, frena: "Vorrei avere un adolescente con cui condividere passioni, ma mi sento ancora troppo figlio io, avendo genitori meravigliosi da cui vado ogni tanto a rifugiarmi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabriel Garko: "A un passo dalla morte, è stato terribile"

Today è in caricamento