Giovedì, 21 Ottobre 2021
Vip

Gerry Scotti, il retroscena sulle letterine: "La mia sessualità ha resistito a tutto"

Il conduttore è stato per anni circondato da belle donne, soprattutto quando era al timone di Passaparola

Un vero stacanovista Gerry Scotti. Mai nessun cedimento sul lavoro, sotto ogni punto di vista, anche quando era circondato da bellissime donne come rivela in un'intervista al Corriere della Sera.

"Sono fortunato - racconta - la mia sessualità e carnalità hanno resistito a tutto. Se non sono finito in galera con le letterine sono stato bravo. Non so se dipende dalla mia rettitudine morale o se sono percepito come uomo tutto d'un pezzo. In 35 anni, nessuna ragazza ha fatto la lasciva con me. E comunque ho sempre voluto al mio fianco compagne di lavoro già realizzate che non avevano bisogno di me". 

Gerry Scotti: "Il divorzio un fallimento, mi vergognavo per la fine della mia famiglia"

Non è gelosa dunque la compagna, Gabriella Perino - al suo fianco dal 2004 - che però gli rimprovera di essere troppo silenzioso: "Si lamenta perché quando torno a casa dal lavoro sono taciturno ma dopo aver registrato diverse puntate non ho voglia di parlare, penso sia comprensibile. Ha ragione quando dice che sono pignolo, metodico e tendo ad imporre ad altri le mie regole". E non è nemmeno romantico, anche se riesce comunque a stupirla: "Detesto le celebrazioni obbligate, ma per il suo compleanno mi piace organizzare sorprese". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gerry Scotti, il retroscena sulle letterine: "La mia sessualità ha resistito a tutto"

Today è in caricamento