Domenica, 7 Marzo 2021

Gessica Notaro a Live non è la D'Urso: "Gli avvocati di Tavares mi hanno fatta sentire l'imputata"

Gessica Notaro ha rotto il silenzio, dopo la sentenza definitiva della Cassazione, la showgirl ha deciso di raccontare alcuni dettagli rimasti taciuti

Gessica Notaro con la madre a Live non è la D'Urso

Dopo quattro anni di sofferenze Gessica Notaro ha finalmente messo un punto a quella tragica notte del 10 gennaio 2017. La Cassazione ha confermato la condanna di 15 anni, 5 mesi e 20 giorni e così la showgirl ha potuto liberarsi di alcuni sassolini nelle scarpe.

"Mi sembra assurdo che io in queste condizioni mi sia sentita l'imputata - ha dichiarato Notaro, a Live non è la D'Urso, parlando degli avvocati del suo ex fidanzato Edson Tavares che l'ha sfigurata con l'acido - ci sono modi e modi per fare gli avvocati. Quello che mi chiedo è: anche gli avvocati di lui lo ritengono colpevole adesso?".

"Solo noi sappiamo cosa abbiamo passato in tutti questi anni - ha aggiunto la madre di Gessica che per la prima volta è stata ospite in tv insieme alla figlia - sono molte le cose che non abbiamo raccontato".

"Posso togliermi questo sassolino dalla scarpa? Durante il primo processo, per partecipare, dovevo spruzzarmi dell'acqua termale sul volto talmente mi bruciava e dopo quattro ore di udienza ero veramente stanca. L'avvocato, non faccio il nome ma era sempre lui, mi ha riso in faccia. Anche il giudice intervenne 'in questo processo non c'è proprio nulla da ridere'".

"Mi sono arrivate, e tutt'ora arrivano, frecciatine, come quando dichiararono, gli avvocati, 'qualcuno sì le ha buttato l'acido ma non è stato Tavares', e chi sarebbe stato? Dove sarebbero le prove. Tra le varie motivazioni per cui hanno richiesto il ricorso compariva la 'mediaticità' del caso. Mi è stato imputato pure l'andare in tv a raccontare quanto successo, nonostante avessi già rilasciato le mie dichiarazioni in tribunale".

Ma il racconto di Gessica Notaro, in tutta la sua straziante verità è continuato: "In secondo grado gli avvocati hanno chiesto una seconda perizia medica perché 'non stavo così male', mostrando una mia foto al mare di spalle, e che quindi Tavares non meritava tutti questi anni. Io sono quattro anni che non posso usare più un occhio per non parlare delle operazioni a cui mi sono sottoposta". "Hanno chiesto l'attenuante per la provocazione perché io facevo con lui l'amica, certo avevo paura che facesse quello che poi ha fatto. Finché ci saranno avvocati che svolgono il loro lavoro in questo modo siamo rovinati, lo dico con tutto l'affetto del mondo".

Il ricordo di quella terribile notte della madre Gabriella

In 15 minuti ha portato la figlia all'ospedale, è riuscita ad essere razionale e ad agire il più veloce possibile "è stata più veloce di quanto sarebbe stata un'ambulanza" ha commentato Gessica.

"Io da quella sera non piango più, non ho pianto neanche per il funerale di mia madre. Aveva come un velo bianco sul viso, mi ha detto 'mamma mi brucia tutto'. Poi sono stata un'ora fuori e quando mi hanno detto 'la dobbiamo portare al Bufalini a Cesena' mi si è gelato completamente il sangue, lì vanno solo i casi molto gravi".

Gessica ha sempre mostrato di essere forte e la madre, a Live non è la D'urso, ha ricordato il giorno dopo l'attacco: "C'era la fila di amici e conoscenti, lei era in una camera sterile e parlava col citofono, diceva: 'Non sto mica morendo'. E' forte, certo ha avuto i suoi momenti, ha pianto spesso a casa, ma è normale. Io non sapevo come aiutarla, più che dormire con lei perché aveva paura del buoi non potevo fare. E' stato difficile ma ce l'ha fatta, anche il viso è tornato quasi come prima, i medici si sono stupiti".

Cassazione conferma la condanna per Edson Tavares

È dunque definitivo il verdetto emesso dalla Corte di Appello di Bologna il 15 novembre del 2018. Era il 10 gennaio 2017 quando la vita di Gessica Notaro cambia per sempre: ad aggredirla, sotto casa, a Rimini, è l'ex fidanzato Edson Tavares, che la sfregia al volto con dell'acido. Un'aggressione che la sfigura e che le richiederà di sottoporsi a molti e complicati interventi chirurgici.

Showgirl, cantante, modella, a 17 anni Gessica Notaro partecipa a Miss Italia 2007, gareggiando con la fascia di Miss Romagna. Dopo alcune esperienze televisive decide però di lasciare il mondo dello spettacolo per lavorare come addestratrice al Delfinario di Rimini ed è lì che incontra Edson 'Eddy' Tavares, 31enne capoverdiano, che aveva anche fatto da bodyguard a Lele Mora.

"È stato l'amore più grande della mia vita, nonostante i tradimenti e le difficoltà nel rapporto per via degli atteggiamenti di lui. Ma non riuscivo a lasciarlo". Poi, "quando ho iniziato a vedere le cose con lucidità ho preso forza e mi sono decisa a lasciarlo", racconterà lei stesso al processo, riferendo anche le agghiaccianti minacce del capoverdiano: "Me la pagherai e ti rovinerò la vita senza toccarti con un dito". E in effetti per Gessica l'incubo comincia quando decide di lasciare Tavares. Il capoverdiano inizia a perseguitarla, fino a quando nel gennaio del 2017 scatta l'agguato.

La data del 10 gennaio non è casuale: sei anni prima, proprio in quella data, il fratello di Gessica, Bruno, appena 20enne, si è suicidato. "Mio fratello si è tolto la vita il 10 gennaio del 2011, esattamente sei anni prima. Ed Eddy ha scelto quel giorno apposta, in segno di sfida", dirà la Notaro in un'intervista.

Quella sera di gennaio Tavares, già soggetto a una misura restrittiva che gli impone di stare a 50 metri dall'ex fidanzata, l'attende nel buio del parcheggio sotto casa della madre: sono le 22.30, quando lei arriva e lui le getta l'idraulico liquido sul viso. L'acido le prende anche l'occhio sinistro, che poi l'ex miss terrà coperto da una benda. Dopo quella terribile notte Tavares prova a negare l'evidenza e si dichiara innocente ma, ad incastrarlo, tra l'altro, sono le bottigliette di acido trovate in casa sua, oltre al ricordo della sua vittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gessica Notaro a Live non è la D'Urso: "Gli avvocati di Tavares mi hanno fatta sentire l'imputata"

Today è in caricamento