rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Vip

Gina Lollobrigida, parenti e amici per l'ultimo saluto alla camera ardente

Questa mattina la Sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma è stata aperta al pubblico per consentire l'omaggio alla grande attrice

La camera ardente di Gina Lollobrigida è stata aperta al pubblico. Presso la sala della Protomoteca in Campidoglio a Roma, fino alle 19 di oggi e ancora per tutta la mattinata di domani, fan e amici potranno rendere il loro omaggio all'attrice indimenticabile, stella del nostro cinema e della Walk of Fame di Hollywood, scomparsa a 95 anni lunedì 16 gennaio. 

Corone di fiori dei famigliari, dell'Associazione produttori audiovisivi (APA), Cinecittà, Archivio Luce, ministero della Cultura, di Roma Capitale e della città di Subiaco in cui era nata, riempiono la sala allestita per l'occasione. Ad attendere il feretro il figlio Andrea Milko Skofic, il nipote Dimitri Skofic, l'ex marito Francesco Javier Rigau, l'organizzatrice e produttrice di eventi nonché amica Tiziana Rocca, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, la sottosegretaria per la Cultura Lucia Borgonzoni, la presidente di Cinecittà Chiara Sbarigia e i primi fan che hanno omaggiato la grande "Lollo" tra commozione e affetto. I funerali saranno celebrati domani, giovedì alle 12.30 presso la Chiesa degli Artisti, in piazza del Popolo, a Roma. 

L'ex marito di Gina Lollobrigida-2

Francisco Javier Rigau

La camera ardente di Gina Lollobrigida (foto Ansa/Massimo Percossi)

Gigantografie a Napoli, Roma e Milano

"Per me ha rappresentato non solo una delle attrici italiane più brave ma anche una donna forte. Ho grande stima di lei come donna e come attrice. Il ministero della Cultura sta pensando a un premio permanente per recuperare qualche piccola dimenticanza rispetto alla sua figura. A Cinecittà abbiamo un patrimonio di fotografie e filmati della nostra Gina nazionale. Intanto abbiamo installato gigantografie della Lollo a Napoli, Roma e Milano", ha detto Chiara Sbarigia, presidente di Cinecittà, mentre l’assessore capitolino allo Sport e ai Grandi Eventi Alessandro Onorato ha assicurato che nella Capitale ci sarà un luogo simbolico che porterà il suo nome: "Quando si arriva ad essere una diva significa che sei anche una icona di stile e di moda. Stiamo ragionando ma ci sarà un luogo simbolico che porterà il suo nome. Anche la Festa del cinema penso debba dedicarle un grande spazio, credo che il direttore Farinelli individuerà il modo più giusto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gina Lollobrigida, parenti e amici per l'ultimo saluto alla camera ardente

Today è in caricamento