rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Vip

Giorgia: "Stavo per ritirarmi. Maurizio Costanzo? Con lui la prima ospitata in tv"

La grande cantante svela dei dettagli personali che mai prima aveva raccontato

Giorgia lo ammette, aveva pensato di ritirarsi. Poi una si è messa a studiare, ha sperimentato e ha provato e così dopo 7 anni dal suo ultimo album di inediti ha composto Blu. Le collaborazioni con artisti più giovani non mancano, Francesca Michieli, Sissi, Mahmood. 

"Il lockdown è stato un deserto di idee. Anche cantare mi sembrava una forzatura", ha ammesso al Messaggero Giorgia però sul palco dell'Ariston ha capito che ha ancora voglia anche perché "l'emozione era maggiore del ’94 con E poi: la fiamma è intatta, dopo trent’anni di personaggi discutibili". Alla richiesta di fare nomi Giorgia non si sbottona ma spiega: "Tutti quelli che non mi hanno reso le cose facili. A partire dai manager. Raramente mi sono sentita protetta: hanno anche provato a cambiarmi. Uno mi fece anche causa, non ricordo perché, e dovetti dargli dei soldi". "Ho sempre pagato, nella vita - continua la cantante -. Ebbi anche un fidanzato, non vip, che si prese tutto, dalla casa allo studio, dopo che lo tradii. La libertà ha un prezzo alto, ma vale sempre la pena pagarlo".

A 51 anni Giorgia non si sente in competizione con nessuno e questo è il suo asso nella manica. E questo era ben evidente a Sanremo dove non ha avuto paura di emozionarsi e di essere anche 'meno precisa', la prima sera in cui ha cantato Parole dette male era ben evidente la sua paura. 

La decisione di non ritirarsi e il ritorno a Sanremo

A tornare in pista l'ha convinta Big Fish, il produttore considerato un punto di riferimento per l'hip hop italiano, lui l'ha convinta a "fare un disco r&b e soul, le mie radici. Con Papaleo, che ha diretto anche il video di Normale, il singolo scritto da Mahmood, mi sono messa in gioco anche in un altro campo. È andata bene. Interpreto una fisioterapista che attacca discorsi sull’esistenza: mi ci sono riconosciuta", Giorgia infatti ha recitato nel film di Papaleo "Scordato" che uscirà ad aprile.

Ad aggiungersi alle sue preoccupazioni anche l'abbandono da parte di alcuni suoi collaboratori che dalla Columbia (che fa parte di Sony) sono passati alla Warner. Lei non li ha seguiti: "È che nelle altre case discografiche mi considerano una rompipalle, una battagliera. Ora del team storico di Sony è rimasto solo il presidente Andrea Rosi, a cui voglio bene. Non so cosa ne sarà di me". Sulla possibilità di lasciare la Sony ammette di non "escludere niente". 

Immancabile poi una domanda su Alex Baroni al quale no, Parole dette male non è dedicata. Lui farà parte per sempre della sua vita, ma questo album parla di altro. Nel 2016 quando incise con Marco Mengoni Come neve in studio "faticai. Mi fece venire i brividi" perché lui glielo ricorda moltissimo.

Il suo compagno, Emanuel Lo, è professore della scuola di Amici e Giorgia è stata per due volte ospite dello show, alla domanda se lei farebbe mai da giudice al Serale ammette: "Maria mi fece la proposta anni fa: non fa per me. Ci stimiamo, però. Che dolore, la scomparsa di Maurizio. Sa che la prima ospitata in tv fu al Costanzo Show? Era il 1994. Mi invitò a duettare con il sassofonista Steve Grossman".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorgia: "Stavo per ritirarmi. Maurizio Costanzo? Con lui la prima ospitata in tv"

Today è in caricamento