Venerdì, 17 Settembre 2021
maneskin

Operata Giorgia Soleri, fidanzata di Damiano dei Maneskin: "Proverò a riprendermi la mia vita"

Su Instagram il racconto dell'influencer 25enne affetta da endometriosi: "Incatenata al letto per il ciclo, l'obbligo della pillola, poi la risonanza". Oggi l'intervento a Roma

Giorgia Soleri, 25 anni (Crediti Instagram)

"Il 21 Marzo 2021 è il giorno in cui è arrivata la diagnosi di endometriosi e adenomiosi". Comincia così il post con cui Giorgia Soleri, 25 anni, influencer divenuta nota grazie alla love story con Damiano David dei Maneskin, annuncia di essersi sottoposta ad una operazione per la malattia con cui combatte sin dall'adolescenza, l'endometriosi. L'intervento si è svolto a Roma, a raccontarlo è lei stessa, che spiega di poter finalmente tirare un sospiro di sollievo perché proverà a "riprendersi la sua vita" e perché "l’endometriosi fa parte di me da talmente tanto tempo che non so più nemmeno cosa sia mio e cosa sia suo". 

La malattia: "Incatenata al letto per il ciclo, l'obbligo della pillola, poi la risonanza"

Giorgia, che già nei mesi scorsi aveva confessato di soffrire di vulvodinia, confida il rapporto con l'endometriosi, malattia cronica e invalidante, caratterizzata dalla presenza di endometrio, tessuto che normalmente riveste la cavità uterina, al di fuori dell'utero, e da dolore pelvico.

"In realtà io lo sapevo già (prima della diagnosi, ndr) - prosegue - come per la maggior parte delle persone affette da queste malattie, io lo sapevo già. Lo sapevo quando a 14 anni sono svenuta a scuola per i dolori mestruali e sono stata quasi obbligata a iniziare la pillola anticoncezionale. Lo sapevo quando ogni mese le mestruazioni mi incatenavano al letto e mi facevano rimettere fino a non avere più forze". E ancora: "Lo sapevo quando a 21 anni mi sono rivolta a un importante centro specializzato e sono stata mandata via senza una diagnosi, trattata come se fossi ipocondriaca e bugiarda. Lo sapevo anche quando è arrivato il referto dopo 20 giorni dalla risonanza magnetica. Lo sapevo e basta". 

Damiano dei Maneskin presenta la fidanzata: chi è Giorgia Soleri

L'operazione 

L'operazione, si augurà, segnerà un punto di svolta nella sua storia clinica. "Essere qui oggi è una vittoria - continua - non perchè voglia usare quella retorica guerresca che tanto odio dove la malattia è una battaglia da affrontare e il malato un guerriero con addosso la responsabilità della proprio guarigione. No, affatto. E' una vittoria perché da domani avrò la possibilità di conoscere un corpo nuovo, che non ho mai avuto la possibilità di vivere: un corpo senza dolori. Questa operazione è una vittoria perchè, da domani, potrò provare a riprendermi una vita che mi appartiene e che per troppo tempo non ho vissuto: la mia". 

La fidanzata di Damiano dei Maneskin fa coming out: "Sono bisessuale" 

Giorgia già vittima di vulvodinia, patologia vulvare 

A maggio, dopo dopo l'ufficializzazione della relazione con Damiano, che va avanti da diversi anni, Giorgia aveva confidato di soffrire di Vulvodinia, patologia dolorosa e cronica d'interesse vulvare caratterizzata da bruciore, irritazione, gonfiore ed arrossamento. Il disturbo è stato classificato come "psicosomatico" e, proprio per la presunta origine psicogena, è stata a lungo tempo escluso dalle ricerche mediche ed etichettata come fenomeno banale. I problemi legati alla patologia sono stati però rivalutati dai ricercatori solamente negli ultimi anni, tanto da essere tutt'ora un disturbo al centro dell'attenzione di medici, sessuologi e ginecologi.

Giorgia Soleri, fidanzata di Damiano dei Maneskin, e la malattia: "Urla, brividi e dolore. Merito rispetto"

giorgia soleri 1-3

giorgia soleri 2-3-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operata Giorgia Soleri, fidanzata di Damiano dei Maneskin: "Proverò a riprendermi la mia vita"

Today è in caricamento