rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Vip

Ivano Michetti tuona contro Cecchi Paone: "Disse di non credere. Io salvo dall'ictus grazie alla Madonna"

Il cantante dei Cugini di Campagna è stato in coma per un mese e parla dell'importanza della fede in quello che ha vissuto

(Nel video Ivano Michetti parla dell'ictus a Verissimo)

A tre anni dall'ictus, Ivano Michetti ricorda a Verissimo quel momento che poteva essergli fatale. Il cantante dei Cugini di Campagna è stato un mese in coma, poi tre mesi ricoverato, paralizzato nel letto: "Ero a casa, mi sono alzato alle 4 di notte per andare in bagno e invece sono ricaduto sulla mia destra. Mia moglie mi ha chiesto 'cos'hai?' e io non le ho rispoto ma ho blaterato qualche parola, così. Lei ha capito che non riuscivo a parlare e ha telefonato al professor Letizia del Policlinico Umberto I, che mi ha detto di non muovermi. Dopo un'ora ero in coma, la faccenda era seria".

Ivano ha parlato anche dell'importanza della fede in quel periodo: "Si deve credere, non bisogna fare come ci ha detto un opinionista in tv, che i miracoli non esistono". Gli altri componenti del gruppo lo hanno invitato a fare il nome e il cantante lo fa alzando la voce, quasi infastidito a ricordare quelle parole: "Alessandro Cecchi Paone disse questo".

Silvia Toffanin ha placato i toni, spiegando che ognuno è libero di pensarla come vuole sulla fede. Ivano allora ha ricordato di aver parlato con la Madonna in quei giorni: "La madonnina mi ha detto due parole: 'Alzati e cammina. Ti devi ricordare della parabola del figliol prodigo, che sarei io. Questo è un miracolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivano Michetti tuona contro Cecchi Paone: "Disse di non credere. Io salvo dall'ictus grazie alla Madonna"

Today è in caricamento