rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Vip

Kate contro Harry: arriva la frase sulla salute mentale che sembra una velenosa frecciata al cognato

La prima uscita pubblica dei principi di Galles dopo la pubblicazione della discussa biografia è l'occasione per intercettare il "reale" malcontento

Mentre da ogni parte del mondo si levano i commenti più disparati sui contenuti pubblicati da Harry nella sua arcinota biografia, quelli che più di tutti dovrebbero avere qualcosa da dire, tacciono. Tutta la famiglia reale inglese, come da consuetudine imposta da decenni dal noto motto elisabettiano "never complain never explain", ha rilasciato la benché minima nota ufficiale sulla portata dei temi trattati dal parente ribelle, e solo per bocca di fonti informali trapelano reazioni furiose ma ancora trincerate nella discrezione del palazzo. Nelle ultime ore, tuttavia, una frase pronunciata da Kate nella prima uscita pubblica insieme a William dopo la pubblicazione del volume, è stata interpretata da molti come una velata frecciata rivolta al cognato che pure a lei ha rivolto un cospicuo spazio di critiche. 

Le parole di Harry e la "risposta" di Kate

In alcuni passaggi del suo libro Harry ha raccontato dell'effetto che la psicoterapia ha avuto su di lui nell'indurlo a capire la strada da intraprendere. Harry ha parlato anche degli scontri che avrebbe avuto con William, il quale lo avrebbe accusato di aver intrapreso un percorso che più che aiutarlo davvero, gli avrebbe causato una sorta di lavaggio del cervello. 

E proprio di salute mentale il principe e la principessa del Galles hanno parlato durante un incontro all'Open Door Charity di Birkenhead nella loro ultima uscita pubblica dove, pur interrogati sul libro di Harry, hanno mantenuto il silenzio più serrato. Ma le parole pronunciate da Kate a un certo punto hanno fatto drizzare le antenne ai presenti, pronti a farle combaciare seppur indirettamente alla situazione del cognato.

Un ragazzo parte del gruppo di coloro che hanno scelto la strada della musica per affrontare blocchi e disturbi ha affermato: "Fare musica e lasciar emergere i nostri sentimenti è meglio che parlarne in un contesto clinico. Posso metterlo in parole", le sue parole a proposito della maggiore efficacia del percorso creativo rispetto alla terapia, sperimentata nella propria esperienza personale. Ecco allora il commento di Kate: "Fare terapia non funziona su alcune persone, questi percorsi non sono per tutti. È molto importante avere una varietà di terapie possibili" ha affermato la moglie di William, per molti indiretta frecciata al cognato che di lei ha delineato una figura algida e insensibile, acerrima rivale della moglie Kate con cui - dice - è entrata da subito in una forte competizione. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kate contro Harry: arriva la frase sulla salute mentale che sembra una velenosa frecciata al cognato

Today è in caricamento