rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Vip

Laura Pausini ringrazia i medici: "Malore dietro le quinte, così mi hanno soccorsa"

A chiusura della conduzione dell'Eurovision, la cantante scrive un messaggio per il personale sanitario che l'ha soccorsa durante la finale e per il pubblico, affettuoso più che mai

"Che serata ragazzi! Quanto amore mi avete dimostrato tutti da tutto il mondo! Grazie". Comincia così il lungo post con cui Laura Pausini chiude il cerchio di questa meravigliosa avventura che è stata la sua conduzione dell'Eurovision al fianco di Alessandro Cattelan e Mika. Un messaggio che è anche l'occasione per chiarire le ragioni della sua "sparizione" improvvisa dal palco in un momento cruciale come quello dello spoglio dei voti. L'artista, che è ricomparsa al fianco degli altri due conduttori quando la registrazione dei voti delle giurie di esperti era già a buon punto, ha spiegato in diretta: "Scusate, ero troppo emozionata". Una latitanza su cui si erano interrogati un po' tutti via social e a cui è ora lei stessa a rispondere. 

Ebbene, Pausini fa intendere di aver avuto bisogno di riprendersi qualche minuto dalla defaillance. "Volevo tranquillizzarvi e dirvi che sto bene - si legge - Durante questa finale ho avuto un calo di pressione e per questo motivo mi sono dovuta fermare una ventina di minuti su consiglio delle dottoresse che mi hanno soccorsa e che ringrazio tanto". 

"Gli ultimi 6 mesi – spiega ancora  – sono stati carichi di lavoro e ho ceduto allo stress… ma sono felice di aver chiuso la serata insieme ai miei adorati compagni di viaggio Alessandro Cattelan e Mika e aver potuto annunciare insieme a loro i vincitori dell’Eurovision, la meravigliosa Ucraina"

Quindi il ringraziamento di rito alla squadra della Rai, che l'ha coinvolta alla conduzione: "Ringrazio tutti voi e Rai (in particolare Stefano Coletta, direttore di Rai Uno) ed Ebu per la splendida avventura, i nostri meravigliosi autori, i musicisti, i ballerini, tutti , davvero. Ricorderò questa esperienza tra le più belle della mia vita. Ps Grazie alle dottoresse Alessandra e Noemi e alla mitica infermiera Daniela angeli veri dell’ASL Città di Torino e del centro medico Rai". 

Damiano dei Maneskin contro Putin. Laura Pausini lo difende

A chiusura dell'Eurovision, Laura ci tiene poi a spendere alcune parole sulle questioni che hanno tenuto banco in questi giorni. Da quel "porca vacca" che ha esclamato inaspettatamente in diretta (e che le è costato una gaffe diventata presto virale sui social) al dibattito attorno alle posizioni politiche assunte dai Maneskin

"E' un intercalare che utilizzo nella quotidianità, tutte le volte che sbaglio qualcosa - dice al Corriere nel merito dell'ormai leggendario "porca vacca" - Solo oggi lo avrò detto 6 volte. L’altro giorno durante le prove abbiamo sbagliato per l’ennesima volta una parola in inglese e mi è uscito. Si erano raccomandati tanto di non parlare in italiano ma poi se scappa scappa. Pazienza… però meglio porca vacca di qualche altra parola, no?". 

Tanta stima invece nei confronti dei Maneskin e del loro successo. Una energia in cui riconosce la sua sfrontatezza da giovane: "Di Damiano apprezzo l’essere senza peli sulla lingua. I quattro hanno capito cosa significa essere artista: essere veri. La falsità non è sinonimo di empatia. Se sogniamo noi possiamo far sognare, se riflettiamo noi possiamo far riflettere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laura Pausini ringrazia i medici: "Malore dietro le quinte, così mi hanno soccorsa"

Today è in caricamento