Domenica, 28 Febbraio 2021
dai social alla realtà / Roma

Leonardo Bocci, l'influencer che si reinventa ragazzo delle consegne: "Così aiuto i ristoratori"

L'attore romano, amatissimo nella Capitale, va in aiuto alle attività in crisi a causa della seconda ondata dell'epidemia: "Ho deciso di non parlare più, ma di fare i fatti"

Leonardo Bocci, 30 anni

I romani hanno imparato a conoscerlo durante il lockdown di marzo, quando ha allietato le lunghe giornate di isolamento con video sarcastici in omaggio alla città e ai suoi cittadini. Ed oggi Leonardo Bocci decide di scendere in campo in prima persona per aiutare concretamente le attività in crisi della Capitale, messe in ginocchio dalla seconda ondata dell'epidemia da coronavirus. "Ho deciso di non parlare più, ma di fare i fatti", dice a RomaToday l'attore ed influencer capitolino, che si sta reinventando 'ragazzo delle consegne'. 

Come racconta la giornalista Sara Mechelli, è all’indomani dell’obbligo di chiusura alle 18 per bar e ristoranti che Bocci ha scelto di trasformarsi in rider: ogni sera consegne per un locale diverso. I clienti chiamano l’attività, ordinano e alla porta arriva lui Leonardo Bocci: un’esplosione di comicità, aperitivi e cene consegnate tra una battuta e l’altra. Un buon motivo per sorridere in un periodo, tra la curva dei contagi in risalita e le nuove restrizioni, piuttosto complesso. 

“So che è un piccolo gesto, ma spero possa far molto” ha detto Bocci. “L’idea è nata perchè in questa situazione il rischio è quello che ci si lamenti e basta: invece ho deciso di fare un’azione concreta, seppur piccola, per aiutare chi è in difficoltà. A partire dai ristoratori”.
 
Un ritorno a ‘ragazzo delle consegne’, “proprio come quando ero un po’ più piccolo”. Le storie Instagram, sul profilo che conta oltre 66mila follower, postate al mattino per promuovere il ristorante per il quale la sera effettuerà la consegna. “Ho iniziato da quelli che conosco meglio ma vorrei arrivare anche ad altre realtà, magari più piccole e periferiche”. Un’iniziativa che piace: “Spero più che altro che possa far riflettere e che colleghi, ma anche chi è tenuto a prendere decisioni importanti, possano dare lo stesso esempio. I locali di quartiere hanno bisogno del supporto di tutti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leonardo Bocci, l'influencer che si reinventa ragazzo delle consegne: "Così aiuto i ristoratori"

Today è in caricamento