rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Vip

Lisa Marie Presley, aperto il testamento: a chi spetta l'eredità milionaria e perché la madre vuole impugnarlo

La vedova di Elvis è intenzionata a iniziare una battaglia legale per le volontà della figlia riportate nel testamento che, secondo lei, non sarebbe autentico

A tre settimane dalla morte di Lisa Marie Presley, unica figlia di Elvis e Priscilla Presley, si affaccia il timore di una battaglia legale tra i famigliari per l'eredità milionaria disposta nel testamento. Dalle ultime volontà della 54enne, infatti, è risultato che saranno le tre figlie di Lisa (l'attrice Riley Keough, 33 anni, nata dalla relazione con Danny Keough, e le gemelle di 14 anni Harper Vivienne e Finley, frutto del matrimonio di Lisa Marie con l'ex marito Michael Lockwood) a gestire la proprietà di Graceland, la grande tenuta di famiglia a Memphis che Elvis acquistò nel 1957 per 100 mila dollari e che oggi vale 500 milioni di dollari. 

Tuttavia, quella che più beneficerà del testamento sarebbe solo una di loro, Riley, a cui sua madre ha lasciato il compito di gestire tutte le sue finanze e proprietà. Un dettaglio per nulla accettato da sua nonna, Priscilla Presley, che, come racconta Page Six, sarebbe pronta a impugnare il lascito per vie legali. 

Il testamento di Lisa Marie Presley

Fino a oggi era stata proprio Priscilla Presley a occuparsi della gestione dei beni della figlia. Pertanto, la 77enne sarebbe rimasta spiazzata dalla scoperta che Lisa Marie, nel 2016, aveva modificato il testamento senza avvisarla, estromettendola così dal fondo fiduciario che amministra tutti i suoi beni e nominando la sola Riley. La vedova di Elvis avrebbe già presentato al tribunale di Los Angeles i documenti necessari per impugnare quella modifica certa che quel documento non sia autentico per due motivi: nessuno l'ha mai informata della sua esistenza, il nome Priscilla "è scritto con un errore d'ortografia" e la firma di Lisa Marie "risulta incoerente con la sua firma abituale". 

"Il documento non ci è mai stato consegnato quando Lisa Marie era in vita. Se queste erano le sue volontà perché non manifestarle prima? E poi il documento risulta non autenticato e la stessa firma di mia figlia sembra incoerente. Forse contraffatta" ha spiegato Priscilla Presley in un'intervista al magazine Rolling Stones. Ora la faida tra nonna e nipote potrebbe svilupparsi in tribunale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lisa Marie Presley, aperto il testamento: a chi spetta l'eredità milionaria e perché la madre vuole impugnarlo

Today è in caricamento