Sabato, 31 Luglio 2021
Vip

Lory Del Santo: "Mamma manesca, mi schiaffeggiava senza motivo. Poi si è gravemente ammalata"

La showgirl confida al pubblico drammatici retroscena del suo passato alle prese con una madre "rigida, al limite della cattiveria" e un padre venuto a mancare troppo presto. Il rapporto con mamma Clorinda è cambiato solo col sopraggiungere della malattia: "Non so cosa sia successo nella sua mente, ma da quando non ha più la facoltà di parlare mi sorride"

Lory Del Santo

Lory Del Santo racconta la sua infanzia difficile in un'intervista rilasciata a Vanity Fair. La showgirl confida per la prima volta al pubblico drammatici retroscena del suo passato alle prese con una madre - oggi gravemente malata - che "non mi ha mai dato un bacio" e un padre venuto a mancare troppo presto, quando era ancora piccolissima. 

"Il rapporto con lei è stato terribile fino a quando, quattro anni, fa si è ammalata", spiega Lory a proposito di mamma Clorinda, oggi paralizzata. "Ha avuto un ictus per metà paralizzante ed è stata costretta alla sedia a rotelle. Non so cosa sia successo nella sua mente, ma da quando non ha più la facoltà di parlare (lo riesce a fare solo a stento) mi sorride e mi manda baci. Mia madre era una donna confusa e piena di paure, che celava dietro a un atteggiamento duro e glaciale. Nei miei confronti è sempre stata molto rigida e fredda, al limite della cattiveria. Manesca, mi schiaffeggiava senza motivo, solo sulla base di sospetti e dicerie. Insomma, io ero sempre colpevole, a prescindere dalla realtà".

Neanche di fronte al successo ottenuto da Lory grazie alla carriera nel mondo dello spettacolo, la signora Clorinda ha ammorbidito il suo atteggiamento. "Mi ha sempre criticata, convinta che il lavoro in televisione non fosse un mestiere né duraturo, né serio. Quando diventò nonna fu un ennesimo dramma: non sopportava l’idea che non mi sposassi". Alla giornalista che chiede se la mamma le abbia mai riservato gesti d'affetto, la Del Santo dà una risposta glaciale: "No, mai. Non un bacio, un complimento o un apprezzamento". Ma "Dopo aver provato per tutta la vita rabbia e rancore verso di lei, l’ho perdonata alla luce della sofferenza che sta vivendo. E poi, la malattia l’ha resa fragile e bisognosa dell’aiuto altrui".

Lory De Santo sul padre: "Non mi ricordo di lui, è morto quando ero piccolissima in un incidente d’auto"

Nella famiglia di Lory è venuta a mancare presto la figura maschile. Il papà è scomparso quando era ancora una bambina. "Non mi ricordo di lui, è morto quando ero piccolissima in un incidente d’auto. Allora mamma aveva 25 anni. Se la sua presenza mi è mancata? Non molto, in realtà, perché io non ho mai saputo che cosa significasse avere un padre. Detto questo, una volta mia madre si lasciò sfuggire che papà non le avrebbe mai permesso di schiaffeggiarmi. Da allora l’ho mitizzato: ho immaginato che papà mi avrebbe difeso e coccolato, compresa e spronata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lory Del Santo: "Mamma manesca, mi schiaffeggiava senza motivo. Poi si è gravemente ammalata"

Today è in caricamento