rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Vip

Ludovica Valli, l'abbandono del padre da bambina: "Non lo perdonerò mai"

Un'infanzia difficile, poi un'altra dura prova con la malattia della madre: l'ex tronista si è raccontata a 'Vieni da me'

Non ha un passato semplice Ludovica Valli, che fin da bambina si è trovata ad affrontare momenti molto difficili in famiglia. L'ex tronista ne ha parlato a 'Vieni da me', raccontandosi a cuore aperto a partire dall'abbandono del papà: "Da piccini non si è consapevoli di tante cose. Ti manca perché non c'è, ma allo stesso tempo non lo senti. Lo senti quando cresci, quando hai il saggio di danza e aspetti il papà, ma il papà non arriva".

Un dolore cresciuto insieme a lei: "Non mi dava fastidio all'epoca non avere un papà, me lo ha dato quando ho preso consapevolezza della donna che sono. Lo risento in qualsiasi cosa, in primis dal punto di vista caratteriale: crescere con una mamma che fa per due è diverso che farlo con due genitori. Non perdonerò mai mio padre".

Un'altra prova durissima, nel 2015, davanti alla malattia della mamma, che scoprì di avere un cancro alle ovaie. Ludovica non riuscì a starle accanto: "In quel momento non so cosa sia scattato in me. Ho pensato: 'Se viene a mancare mia madre, io che cosa faccio?'. Dipendevo da lei, non lavoravo, avevo lasciato gli studi. Non ero responsabile, non avevo nulla. Mia madre è, ma soprattutto era, il mio punto fermo. Dovevo responsabilizzarmi, crescere, anche se avevo 18 anni. Volevo tutto e subito, quindi la malattia di mamma mi ha fatto partire. Lei non era d'accordo, doveva riprendersi dall'operazione e aveva bisogno di me. Non mi ha chiamato per circa due mesi, le mie sorelle ancora me lo rinfacciano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ludovica Valli, l'abbandono del padre da bambina: "Non lo perdonerò mai"

Today è in caricamento