Mercoledì, 3 Marzo 2021

Pellegrini accompagna mamma al tampone, il direttore della Asl: "Nessun privilegio"

Ieri la polemica sulla campionessa di nuovo, colpevole di aver portato la madre Cinzia a fare il test nonostante fosse positiva al coronavirus

Federica Pellegrini, 32 anni

E' di ieri la polemica nata attorno alla scelta di Federica Pellegrini di accompagnare la mamma a fare il tampone nonostante fosse positiva al coronavirus. Un 'caso' che ha sollevato l'indignazione online ma su cui oggi fa chiarezza il direttore della Asl di riferimento, Pietro Girardi: il medico sottolinea infatti che la campionessa di nuoto era autorizzata a spostarsi da casa, e non per una questione di trattamento di favore, ma perché così dice la legge. 

Parla il direttore della Asl

Girardi ha verificato quanto accaduto e ha constatato che effettivamente c'era stato il via libera per Federica. Ma nessun privilegio: la Divina è stata trattata proprio come tutti gli altri. "E' normale - sottolinea Girardi al Corriere della Sera - che una persona positiva al covid si rechi al punto tampone. Succede, ad esempio, ogni volta che c'è un tampone di controllo". E òa regola vale anche per accompagnare i conviventi ammalati, come nel caso in questione. 

E' stata la stessa Federica a condividere su Instagram uno stralcio dell'intervista, invitando gli haters a placarsi. "Giusto perche? oggi ho del tempo da perdere - scrive - Perche? leggere i vostri insulti senza senso mi fa girare le scatole". Già ieri la sportiva aveva dichiarata di essere stata autorizzata dalla asl. 

Federica Pellegrini, anche la mamma ha sintomi coronavirus

Pellegrini ha annunciato di essere risultata positiva al tampone lo scorso 15 ottobre, tra la lacrime di delusione che le precluderanno le prossime gare. Per lei febbre, dolori muscolari e un grande mal di testa. Sintomi che col passare dei giorni si sono calmati, ma che sono comparsi alla mamma. "Dovevo partire per Budapest e mia mamma era qui in quei giorni - ha spiegato ieri La Divina del nuoto - perché ci dovevamo dare il cambio con i cani. Lei è rimasta in quarantena preventiva qui a casa da me, abbiamo cercato di mantenere le distanze e usare le mascherine, di stare attente. Ma ha i sintomi da stamattina: mal di testa, 37.4 di febbre e tanti dolori".

"La cosa buona - ha concluso - è che ora io sono in grado di darle una mano, ho gli anticorpi e posso starle vicino. Questo virus veramente si attacca con una facilità che non immaginavo, vivendo insieme è stato facile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pellegrini accompagna mamma al tampone, il direttore della Asl: "Nessun privilegio"

Today è in caricamento