Lunedì, 2 Agosto 2021
Vip

Nadia Toffa, la bugia di mamma Margherita per portarla all'hospice nelle ultime settimane

La giornalista è morta lo scorso 13 agosto in una clinica di Brescia per malati terminali

Nadia Toffa e la mamma Margherita

Era sempre più debole Nadia Toffa negli ultimi mesi e aveva bisogno di assistenza continua. Il ricovero nella clinica di Brescia, dove è deceduta lo scorso 13 agosto, era indispensabile e sua mamma Margherita, accanto a lei fino alla fine, ha dovuto trovare un escamotage per convincerla.

"Le medicine andavano controllate ogni giorno, era complicato - ha spiegato la signora Margherita al Corriere della Sera -. All'inizio dell'estate le ho raccontato una bugia: le ho detto che ero debilitata, che avevo bisogno di essere ricoverata alla Domus Salutis per delle cure. E le ho chiesto di venire con me, visto che avevamo promesso di non lasciarci. Non sapeva che è una struttura per malati terminali. E' venuta a mancare lì, il giorno prima mi sono accorta che era cambiata".

Sua madre e la sua famiglia sono state le uniche persone che ha voluto continuare a vedere quando le forze iniziavano a mancare: "Era molto debole. Non voleva più incontrare gli amici, per non farsi vedere ammalata". Per lo stesso motivo ha allontanato anche il fidanzato: "Si era innamorata di un uomo dolcissimo, ma poi aveva allontanato anche lui con la scusa che non l'accompagnava a fare la chemio e la radio: non era vero. Lui aveva capito e aveva rispettato la sua decisione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nadia Toffa, la bugia di mamma Margherita per portarla all'hospice nelle ultime settimane

Today è in caricamento