Sabato, 6 Marzo 2021
un patrimonio da 75 milioni di euro

Diego Armando Junior sull'eredità di Maradona: "Voglio scegliere come piangere mio padre"

Il figlio del campione argentino addolorato per la morte del papà, a cui non ha potuto dare l'ultimo saluto

Diego Armando Junior con suo padre, foto @Instagram

È distrutto dal dolore Diego Armando Junior. Il figlio di Diego Armando Maradona - nato nell'86 dalla sua relazione extraconiugale con Cristiana Sinagra e riconosciuto solo 4 anni fa - non ha potuto dare l'ultimo saluto al padre, morto mercoledì scorso in Argentina a causa di un arresto cardiaco. Il 34enne era appena stato dimesso dall'ospedale - ricoverato causa covid - quando ha saputo della sua morte, come racconta in un'intervista rilasciata al quotidiano spagnolo Marca: "Cominciarono ad arrivare messaggi e subito iniziai a chiamare Buenos Aires. Ho chiamato e chiamato finché mi hanno detto cosa è successo. È stato un forte dolore personale. Non poter raggiungerlo in Argentina è stato l'aspetto più doloroso".

Diego Armando Junior: "Sto male, ho problemi a dormire"

Diego Armando Junior si è raccontato a cuore aperto: "Sto male, ho problemi a dormire. Ho dimenticato cosa significa fare una pausa. Chiudo gli occhi e la mia testa non si disconnette. Cerco di isolarmi e a volte provo a guardare un po' di televisione". Un dolore troppo forte, soprattutto inaspettato. Maradona aveva subito un delicato intervento alla testa qualche settimana prima di morire e il difficile sembrava passato: "Non ho mai pensato al peggio. Sapevamo tutti come stava, ma abbiamo sempre cercato di sollevarlo. Avevo paura, ma per paura naturale della morte, che è qualcosa di brutto".

L'eredità di Maradona

Il patrimonio di Maradona si aggirerebbe intorno ai 75 milioni di euro tra case, investimenti, sponsor e auto di lusso. La spartizione tra i figli è il tasto più delicato, che Diego Armando Junior preferisce non sfiorare: "Voglio avere la libertà di scegliere come piangere mio padre. E credo che silenzio e poche parole siano il miglior rimedio ora". Le parole si susseguono, invece, quando torna a ricordare il tempo trascorso con suo padre: "Quando discutevamo di calcio aveva quasi sempre ragione. Mi è piaciuto molto perché prima non avevo queste occasioni. Ho visto tante partite con lui, con il Napoli, con la Nazionale. Era coinvolto su chi doveva giocare, chi non doveva, ma non gli ho mai risposto. Abbiamo sempre avuto una relazione molto aperta e sana. Non ho mai litigato con mio padre". Infine sulla sua morte: "È qualcosa che non so se accetterò mai. Perderlo così giovane. La vita è così".

Maradona canta 'Perdere l'amore' a cena col figlio Diego Junior (riconosciuto dopo 30 anni)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diego Armando Junior sull'eredità di Maradona: "Voglio scegliere come piangere mio padre"

Today è in caricamento