rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
il ricordo toccante

Un anno senza Maradona, il video inedito del figlio: "Mi chiedeva continuamente scusa"

Diego Armando Junior ricorda con commozione il suo papà nel primo anniversario della sua morte

Un anno senza Diego Armando Maradona. Il campione argentino è morto il 25 novembre del 2020 a causa di un edema polmonare, provocato da una insufficienza cardiaca, lasciando uno squarcio in tutto il mondo, non solo in quello del calcio o nei tifosi. 

Oggi tutti lo omaggiano, ma il ricordo più toccante è quello del figlio Diego Armando Junior, che su Instagram pubblica un video inedito di qualche anno fa, in cui gli dedica la canzone di Eros Ramazzotti 'Ciao pà', mentre El pibe de Oro si commuove: "Potresti scendere almeno per un minuto, farti abbracciare, ridere un po' con me - scrive nel post - Avrei così tante cose da dirti, tante canzoni da cantare insieme e guardare le partite del Napoli. Papà è un anno che te ne sei andato chissà dove. Vola alto come solo tu sai fare! Ti amo e mi manchi tanto".

"Mi chiedeva continuamente scusa"

Diego Armando Junior è intervenuto anche ai microfoni di Non Stop News, su Rtl, per ricordare il padre: "E' stato un anno molto triste senza papà e oggi lo è ancor di più perché riaffiorano dei ricordi, delle sensazioni molto brutte. Fu un giorno molto brutto, molto triste per me e penso per tutte le persone che lo amavano veramente". Intorno alla morte di Maradona c'è anche un velo di polemica e di mistero, ma il figlio preferisce non pensarci, almeno oggi: "In questo momento non posso essere arrabbiato con chi ha causato la sua morte non posso provare rabbia in un giorno del genere - ha spiegato - E' un giorno di grande tristezza. C'è una causa aperta in Argentina, nella quale noi figli ci siamo presentati come parte lesa. Stanno andando avanti bene. Noi tutti abbiamo un'idea ma per rispetto della magistratura non possiamo rilasciare nessuna dichiarazione in merito: l'unica cosa certa è che se qualcuno è stato negligente e lo ha fatto morire, la pagherà sicuramente". 

Infine sul rapporto col padre ha detto: "Una delle cose più tristi è che lui continuamente mi chiedeva scusa e io gli dicevo che non doveva farlo. Dentro di me ho sempre saputo di doverlo perdonare, altrimenti non avrebbe avuto senso cercarlo, sarei stato protagonista di un controsenso. A lui sono stati dati consigli non giusti, aveva un grande difetto: quello di essere stato troppo buono. Molte volte è stato penalizzato per questo. Mi sono sempre sentito il figlio di Diego Armando Maradona perché ho avuto una grande madre - ha spiegato Diego Armando Junior - una madre che non mi ha mai mentito, che mi ha sempre raccontato la verità, che mi ha sempre detto come stavano le cose nel bene e nel male. Ci vuole del tempo per accettare la verità però alla fine vince. Se potessi incontrarlo e dirgli qualcosa sicuramente lo abbraccerei. Per il resto non ho rimpianti, ciò che dovevo dirgli gliel'ho detto sempre, avevamo un rapporto molto onesto".

Maradona e il figlio Diego Junior

Nato dalla relazione tra la mamma Cristiana Sinagra e Diego Armando Maradona - nell'86, quando il calciatore giocava nel Napoli - Diego Junior ha incontrato per la prima volta suo padre solo nel 2003, dopo quasi vent'anni di battaglie legali. Il campione lo ha riconosciuto come figlio naturale nel 2007 e da allora si è instaurato un bellissimo rapporto. Seppur a distanza, riuscivano a vedersi almeno una volta l'anno. 

Diego Armando Junior: "Ho scoperto che mio padre era morto dal letto di un ospedale"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un anno senza Maradona, il video inedito del figlio: "Mi chiedeva continuamente scusa"

Today è in caricamento