Martedì, 22 Giugno 2021
Vip

Meghan Markle ha perso il secondo figlio

La moglie del principe Harry lo ha rivelato in un articolo scritto per il New York Times dedicato al senso della perdita nella vita umana

Meghan Markle

Meghan Markle, moglie del principe Harry, ha rivelato di aver perso un secondo figlio dopo la nascita del primogenito Archie nel maggio del 2019. L'ex attrice americana - che da diversi mesi vive con Harry e Archie a Los Angeles, dopo la decisione clamorosa dei Sussex di rinunciare allo status di membri senior della famiglia reale britannica in favore di una maggiore autonomia - lo ha raccontato in un articolo scritto per il New York Times e dedicato al senso della perdita nella vita umana.

Meghan Markle ha perso il secondo figlio: il racconto

In una lettera scritta da Meghan Markle sul New York Times dal titolo ‘The Losses We Share’, ovvero ‘Le perdite che condividiamo’, Meghan Markle ha ripercorso la drammatica esperienza avvenuta a luglio scorso, mentre stava cambiando il pannolino al figlio Archie di 1 anno e mezzo e  si è sentita male. Portata di corsa in ambulanza in ospedale a Los Angeles, i medici le hanno comunicato la perdita del bambino.

“Mi lasciai cadere a terra con lui tra le braccia, canticchiando una ninna nanna per farci stare entrambi calmi, la melodia allegra in netto contrasto con la mia sensazione che qualcosa non andasse bene. Sapevo, mentre stringevo il mio primogenito, che stavo perdendo il secondo”, scrive Meghan: “Ore dopo, giacevo in un letto d'ospedale, tenendo la mano di mio marito. Sentii l'umidità del suo palmo e gli baciai le nocche, bagnate dalle nostre lacrime. Fissando le fredde pareti bianche, i miei occhi erano vitrei. Ho provato a immaginare come saremmo guariti”.

Perdere un figlio significa portare un dolore quasi insopportabile, vissuto da molti ma di cui parlano pochi” prosegue ancora la moglie di Harry: “Nel dolore della nostra perdita, io e mio marito abbiamo scoperto che in una stanza di 100 donne, da 10 a 20 di loro avrebbero sofferto di aborto spontaneo. Eppure, nonostante la sconcertante comunanza di questo dolore, la conversazione rimane un tabù, piena di vergogna (ingiustificata) e perpetua un ciclo di lutto solitario”. Poi la riflessione sull’importanza di rivolgere sempre a chi si vuol bene la domanda “Come stai?” per farsi sentire parte di un dolore spesso inconfessato: “Abbiamo imparato che quando le persone chiedono come sta ognuno di noi e quando ascoltano davvero la risposta, con cuore e mente aperti, il carico di dolore spesso diventa più leggero, per tutti noi”. 

“Ci stiamo adattando a una nuova normalità in cui i volti sono nascosti da maschere, ma ci costringe a guardarci negli occhi, a volte pieni di calore, altre di lacrime”, ha concluso: “Per la prima volta, da molto tempo, come esseri umani, ci stiamo davvero vedendo. Stiamo bene? Lo saremo”.

meghan-12

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meghan Markle ha perso il secondo figlio

Today è in caricamento