Domenica, 7 Marzo 2021

Uomini e donne, Michele rivela: "Non piangevo per Roberta, ma per il mio privato"

L'addio del cavaliere campano ha scosso lo studio tanto che anche Maria De Filippi ha provato a fargli cambiare idea. A bocce ferme il palestrato ha raccontato alla redazione i veri motivi del suo abbandono

Michele Dentice

"Non piangevo per Roberta". A pochi giorni dall'addio al programma, Michele Dentice fa chiarezza sulle reali motivazioni che lo hanno portato a chiudere anzitempo la sua avventura all'interno del programma Uomini e donne.

Il campano si apre alla redazione di Uomini e donne magazine e racconta: "Ero in una situazione di stress e ansia legate al mio privato. Sono in periodo particolare della mia vita perché, da imprenditore e gestore di palestre, è quasi un anno che la mia attività è chiusa. A questo aggiungiamo altri problemi personali (ora in parte risolti) e la perdita di mia nonna che per me è stata un fulmine a ciel sereno. Quindi, ci tengo a sottolinearlo, Roberta non c’entra nulla con la mia decisione. Se mi avesse chiesto di rimanere, me ne sarei andato comunque"

Nonostante non abbia trovato l'amore all'interno del programma Michele racconta di essere grato dell'esperienza vissuta: "Ho capito di non essere un uomo facile con cui relazionarsi, soprattutto per una donna, e ho capito che devo imparare a dare oltre che pretendere. Ho capito che alcuni miei atteggiamenti possono sembrare superficiali".

Non solo, dice di non essere riuscito a farsi capire appieno: "Ero entrato per mostrare un lato di me che andava oltre alla mia immagine di palestra belloccio e superficiale, invece non ne sono stato capace: ma è stata colpa mia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomini e donne, Michele rivela: "Non piangevo per Roberta, ma per il mio privato"

Today è in caricamento