Venerdì, 26 Febbraio 2021

Sinisa Mihajlovic a cuore aperto: “Ho pianto e avuto paura. Ammalarsi non è una colpa”

Il tecnico del Bologna racconta la sua malattia in un’autobiografia dal titolo ‘La partita della vita’

Sinisa Mihajlovic

A luglio dello scorso anno Sinisa Mihajlovic annunciò pubblicamente di avere la leucemia: “La affronterò e vincerò, lo farò per me, per mia moglie, per la mia famiglia, per chiunque mi voglia bene”, promise allora il tecnico del Bologna, e oggi che il peggio è stato superato, l’autobiografia ‘La partita della vita’ ripercorre quella prova tanto difficile, la più dura della sua esistenza.

"Ammalarsi non è una colpa. Succede, e basta. Ti cade il mondo addosso. Cerchi di reagire. Ognuno lo fa a suo modo. La verità è che non sono un eroe, e neppure Superman”, racconta il tecnico del Bologna in un’intervista al Corriere della Sera. “Sono uno che quando parlava così, si faceva coraggio. Perché aveva paura, e piangeva, e si chiedeva perché, e implorava aiuto a Dio, come tutti. Pensavo solo a darmi forza nell'unico modo che conosco. Combatti, non mollare mai".

Mihajlovic vuole anche precisare come chi non ce la faccia non debba essere considerato “un perdente. Non è una sconfitta, è una maledetta malattia. Non esiste una ricetta, io almeno non ce l'ho. Tu puoi sentirti un guerriero, ma senza dottori non vai da nessuna parte. L'unica cosa che puoi fare è non perdere voglia di vivere. Il resto non dipende da noi", ha spiegato.

Nell'autobiografia ha scelto di raccontarsi dal letto d'ospedale: “Non avrei potuto fare altrimenti”, afferma: “Adesso siamo qui a parlare, sul terrazzo della mia casa, davanti alla città più bella del mondo, Roma, mentre fumo il mio sigaro. Mi godo ogni momento. Prima non lo facevo, davo tutto per scontato. Conta la salute, contano gli affetti. Nient'altro. La malattia mi ha reso un uomo migliore”.

Mihajlovic positivo al Covid, la moglie: "Astenetevi dal giudicare"

Mihajlovic e la storia d’amore con la moglie Arianna Rapaccioni

Sinisa Mihajlovic è legato ad Arianna Rapaccioni, ex showgirl e madre delle sue due figlie Viktorija e Virginia, Insieme dal 1995, la coppia si è sposata nel 2005. Il loro primo incontro d è avvenuto grazie alla Samp, squadra presso cui militava il calciatore serbo. Dopo una partita all’Olimpico, lui la vide per la prima volta in un ristorante del Gianicolo e fu subito amore. “Io pensavo che non mi sarei mai sposato e invece appena l’ho vista è la prima cosa che ho pensato e a quanto sarebbero stati belli i nostri figli“, ha raccontato a Verissimo l’allenatore che, di recente, è stato ospite con la bellissima consorte a Ballando con le stelle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sinisa Mihajlovic a cuore aperto: “Ho pianto e avuto paura. Ammalarsi non è una colpa”

Today è in caricamento