Mercoledì, 3 Marzo 2021

Naike Rivelli, scovato in Spagna il presunto padre

José Luis Bermúdez gestisce un centro commerciale di Madrid e non vuole sapere nulla di questa vicenda

Naike Rivelli

José Luis Bermúdez de Castro Acaso è il produttore cinematografico che tutti i media, spagnoli compresi, indicavano come padre di Naike Rivelli, la prima figlia di Ornella Muti. Qualche giorno fa, però, nel programma di Rai 1 "Non disturbare, condotto da Paola Perego, Naike ha dichiarato che dall'esame del Dna è risultato che non è lui il suo papà biologico

Il settimanale Oggi lo ha rintracciato a Madrid negli uffici del Palacio de Hielo di calle Silvano 77, centro commerciale di 100 mila metri quadri, inaugurato nel 2003, che Bermúdez gestisce con la sua impresa Equidosa. "Non voglio parlare del mio passato – ha detto il settantenne ex produttore e uomo d'affari – So quello che è stato dichiarato in Italia. La mia storia con la Muti è vecchia di 40 anni. Ho figli e nipoti, sto vivendo la mia vecchiaia. Lasciamo perdere". 

"Non sa quanto mi è costato - ha spiegato - non esisto, sono un fantasma". Sul suo conto circolano ancora voci calunniose riguardo un presunto coinvolgimento nel sequestro e nell'omicidio di tre ragazzine nel 1992. Quelli che avevano provato a coinvolgere Don José Luis e altre tre importantissime personalità spagnole nel delitto furono tutti condannati per diffamazione a pesantissime multe. Sulla più che orrida vicenda Netflix sta girando una docu-serie di quattro episodi, che uscirà nel 2019.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naike Rivelli, scovato in Spagna il presunto padre

Today è in caricamento