Venerdì, 30 Luglio 2021
Vip

Nathaly Caldonazzo: “Sono stata vittima di stalking e ho avuto un padre violento”

La showgirl ha rivelato la sua drammatica esperienza nel programma 'Storie Italiane' condotto su Rai Uno da Eleonora Daniele

Nathaly Caldonazzo

Nathaly Caldonazzo ha ripercorso per la prima volta un passato per nulla facile, segnato dal trauma di aver subito la figura di un padre violento prima e dalla relazione con un uomo poi rivelatosi particolarmente pericoloso.

La showgirl, protagonista dell’ultima edizione di Temptation Island Vip, ha raccontato la sua esperienza nel programma di Rai Uno ‘Storie Italiane’, in una puntata che ha dato modo a lei come alla cantante Francesca Alotta di condividere con il pubblico la propria situazione di vittima di stalking e il coraggio avuto nel denunciare.

Nathaly Caldonazzo e l’infanzia difficile con un padre violento

Sono odiata ancora da una persona che ha fato parte della mia vita”, ha spiegato a Eleonora Daniele Nathaly Caldonazzo, manipolata da un uomo che all’inizio si era mostrato innamoratissimo per poi mostrare la sua vera natura. Secondo la showgirl, determinante per l’inizio di questa pericolosa relazione è stata la sua fragilità scaturita da un’infanzia difficile: “Ho avuto un padre violento fisicamente, soprattutto con mia madre. Aveva momenti di forte rabbia verso di lei e ricordo che mi sentivo impotente perché non sapevo come aiutarla”, ha confidato Nathaly.

Nathaly Caldonazzo vittima di uno stalker per 14 anni

L’incubo di Nathaly Caldonazzo col suo stalker è durato 14 anni circa: “All'inizio tu vedi in questa persona un essere incredibile e dici ‘ma che fortuna, ho trovato la persona che mi ama'. Spesso cercano le personalità di donne sane che però, in qualche modo, hanno il ‘file’ intaccato dall'infanzia, vanno a cercare delle personalità che hanno dei buchi”, ha spiegato la donna che ha preferito non fare il nome dell’uomo artefice di una violenza che, pur non lasciando segni fisici, comunque ferisce e tanto. E proprio a questo proposito: “Quando vai a denunciare ti chiedono se ci sono segni, segni di violenza fisica, e se poi questi segni non ci sono tu torni a casa o rincontri questa persona e sei comunque in difficoltà, hai paura”, ha aggiunto:”Quindi anche su questo bisogna rivedere la prassi e bisogna essere forse un po' più duri”.

Tutte le notizie di Gossip 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nathaly Caldonazzo: “Sono stata vittima di stalking e ho avuto un padre violento”

Today è in caricamento