rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Reddito di cittadinanza

Orietta Berti contro il reddito di cittadinanza: "Non prenderei mai soldi per stare sul divano"

"Dobbiamo tirarci su le maniche e lavorare", dichiara la cantante

Il 2021 di Orietta Berti è stato a dir poco clamoroso. Il ritorno al Festival di Sanremo, il tormentone estivo con Achille Lauro e Fedez, le decine di ospitate tv, il ruolo di coach a The Voice Senior. Alla soglia degli 80 anni l'Orietta nazionale è letteralmente risorta, invadendo il tubo catodico per 12 mesi.

L'appello a Draghi

Perché lei ferma non sa stare. A ribadirlo la stessa cantante, in un'intervista concessa a Intimità molto critica nei confronti del reddito di cittadinanza. Berti si è appellata al premier Mario Draghi, perché "c’è gente che se n’è approfittata. Dovevano indagare prima invece sono stati dati soldi a gente che non ne aveva bisogno. La verità è che dobbiamo tirarci su le maniche e lavorare”, ha tuonato Orietta, 60 anni di carriera alle spalle.

Orietta Berti se la prende con la Regina Elisabetta

“Il lavoro ci fa sentire più forti, più onesti, ci dà dignità", ha insistito la cantante. "Io non prenderei mai dei soldi per stare seduta su una poltrona a guardare la televisione dalla mattina alla sera. Ma che roba è questa? Un problemone di sicuro”. 

Nelle scorse settimane anche Claudia Gerini aveva attaccato il reddito di cittadinanza, definendolo una 'paghetta per non lavorare'.

Orietta Berti canta ‘Zitti e Buoni’ dei Maneskin, il video è virale: “Sei la numero uno”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orietta Berti contro il reddito di cittadinanza: "Non prenderei mai soldi per stare sul divano"

Today è in caricamento