rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
confidenze

Pamela Prati commenta il caso di Roberto Cazzaniga e rivela: "Ho pensato di togliermi la vita"

La showgirl torna sul caso del fidanzato inesistente che ha molte analogie con la vicenda dell’ex pallavolista, per 15 anni convinto di essere legato a Maya

Pamela Prati torna oggi sul celebre caso che due anni fa la vide per mesi protagonista delle cronache mediatiche. In  un’intervista al Corriere la showgirl ha ripercorso la sofferenza subita per il mancato matrimonio con l’ormai noto Mark Caltagirone, un uomo inesistente ma a lungo creduto l’uomo della sua vita, innamorato di lei e pronto a donarle la famiglia che desiderava. Il ricordo arriva nel periodo in cui sale alla ribalta la vicenda di Roberto Cazzaniga: l’ex nazionale azzurro di pallavolo ha raccontato di essere stato vittima di una truffa amorosa, durata 15 anni, da parte di una persona che si faceva chiamare Maya e che si è finta per la top-model Alessandra Ambrosio. 

Le analogie con quanto vissuto da Pamela Prati sono tante: “La cosa che mi ferisce di più è che intorno a Roberto Cazzaniga si è formato un cordone di solidarietà, quando è successo a me sono stata messa alla gogna” ha confidato la ex diva del Bagaglino che nel libro Come una carezza edito da Cairo ha descritto l’accaduto.

L'inferno in terra di Roberto Cazzaniga: "Amavo una donna ma non esisteva. In 15 anni mi ha tolto 700mila euro" 

Pamela Prati: "Ho pensato di togliermi la vita"

“Non l’ho mai detto prima, ma ho anche pensato di togliermi la vita. La fine di una storia è sempre un trauma, ma scoprire che una persona addirittura non esiste è uno choc psicologico. Quando ho realizzato che era tutta una finzione mi sentivo svenire, mi mancava l’aria. Una violenza psicologica terrificante” ha ammesso Pamela Prati parlando della vicenda e dicendosi manipolata da due persone che conoscevano le mie fragilità. Il suo impegno oggi è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica intorno a questo genere di truffe: “Ci sono anche tanti uomini che finiscono nella rete, personaggi noti compresi: in un certo senso, dopo che è accaduto a me, anche quelli che avevano vissuto il mio incubo non si sono più vergognati a parlarne”.

Un commento poi alla tesi secondo cui da questa vicenda si sia arricchita: “La verità è che la gente raggirata come me finisce per essere anche derubata, Cazzaniga ha speso 700 mila euro e si è persino indebitato” ha affermato la showgirl che adesso  sostiene l’associazione Alcy, Associazione Lotta Cybercrime Truffe Affettive: “C’è una indagine in corso: ci sono storie incredibili e mai raccontate, una donna si è tolta la vita quando ha scoperto che il mondo di amore e di promesse in cui aveva creduto non esisteva”.

Al momento il cuore di Pamela Prati è libero, ma mai dire mai: “La solitudine è un dono, ma bisogna sempre tenere aperto il cuore”, ha ammesso: “Questa sera ad esempio andrò a una cena dove c’è un uomo che mi piace molto e io so di piacere molto a lui. Chi lo sa…”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pamela Prati commenta il caso di Roberto Cazzaniga e rivela: "Ho pensato di togliermi la vita"

Today è in caricamento