rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Vip

Rai, Pierluigi Diaco è un "protetto" di Giorgia Meloni? Le sue parole

Il conduttore a settembre avrà un programma tutto suo suo su Rai2

Pierluigi Diaco dal 12 settembre occuperà il daytime di Rai2 con Bella ma' un programma diverso rispetto ai solito talk e non di immediata comprensione. È un mix tra il talent e il quiz in cui i ragazzi tra i 28 e i 25 anni si "scontrano" con gli over 55. Dovranno "scrivere e raccontare con i tablet, telefonini, computer e social. Da quando sono uscito dai social li ho studiati. Sono un lavoro: o fai bene o rischi di diventare patetico e esibizionista", spiega Diaco a La Repubblica.

Diaco e le raccomandazioni di Costanzo e Meloni

La presentazione di questo nuovo progetto è stata l'occasione per indagare alcuni aspetti della vita, privata e lavorativa, del conduttore che da sempre è molto divisivo. Qualcuno lo considera antipatico, ma lui ha una risposta pronta: "La fama è figlia del pregiudizio degli addetti ai lavori, non credo di risultare antipatico a chi ascolta la radio o mi vede in tv. Ho iniziato a 15 anni, non ero strutturato ad affrontare tutte le pance". E sul fronte raccomandazioni pure, secondo alcuni sarebbe raccomandato da Maurizio Costanzo: "Costanzo non ha mai fatto una telefonata per me - chiarisce Diaco - Lavoro con lui da tanti anni". Il loro rapporto lavorativo è nato per caso, Diaco andava alla "scuola all’Ippolito Nievo, vicino al Teatro Parioli che mandò un invito. Mi innamorai del talk show, stazionavo davanti al teatro. Un giorno si avvicinò un signore col sigaro, era lo storico autore di Maurizio, Alberto Silvestri: “Ma tu che vuoi?”. Oggi sono autore del Maurizio Costanzo show". 

E se con Maurizio c'è solo un legame lavorativo, diverso è il rapporto che ha con Giorgia Meloni, che secondo altri sarebbe l'artefice del suo successo. Meloni però è una "delle miei migliori amiche, onesta, leale. Le voglio tanto bene. Io studiavo al Mameli e lei alla Garbatella. Io di sinistra, lei Fronte della gioventù, mai conosciuto una persona così preparata, dolce e tosta. Rivendico l’amicizia. Molte cose che dice le condivido, altre no. Ma non ho mai parlato con lei di Rai, parliamo di altre cose. E si cazzeggia".

Proprio sull'amicizia dei due qualcuno ha da ridire. Su Twitter Giuseppe Candela, giornalista di Dagospia e Fatto Quotidiano, ha condiviso la risposta riguardante Giorgia Meloni, senza alcun commento, anche se è facile intuire che sia una critica, anche se velata al loro rapporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rai, Pierluigi Diaco è un "protetto" di Giorgia Meloni? Le sue parole

Today è in caricamento