Lunedì, 15 Luglio 2024
Vip

Pio e Amedeo: "Siamo favorevoli alle adozioni gay, ci hanno etichettato come omofobi"

Il duo comico pugliese si 'riscatta' dalla polemica di un anno fa per un loro monologo sul politically correct

Un anno fa la gogna mediatica dopo il monologo sul politically correct, fatto in prima serata nel loro programma Felicissima Sera, in cui affermavano che "la cattiveria non è nelle parole, ma nelle intenzioni" e dunque "se vi chiamano ricch**ni, fro** per ferirvi, voi ridetegli in faccia perché lo stolto non saprà cosa fare". Oggi, al Maurizio Costanzo Show, Pio e Amedeo si riscattano da quell'etichetta di omofobi che gli avevano attaccato addosso.

Parlando delle adozioni gay approvate in Croazia, Giuseppe Cruciani punzecchia i due ricordando con sarcasmo come "sono molto amati dalla comunità omosessuale". La loro replica non si fa attendere: "Questa cosa è giusta, noi siamo assolutamente d'accordo. Perché non dovremmo esserlo scusa? Ci sono così tanti bambini che vogliono essere adottati".

Dopo essersi espressi a favore delle adozioni omogenitoriali, Pio e Amedeo chiariscono una volta per tutte quanto accaduto l'anno scorso: "La cosa nostra che ci hanno etichettato come contrari è stata strumenzalizzata. Come se servisse a qualcuno mettere tutti contro tutti. Noi ripetiamo che il linguaggio non è importante quanto l'intenzione e la cattiveria che c'è dietro".

Pio e Amedeo: "Non trasformate il nostro monologo in politica da quattro soldi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pio e Amedeo: "Siamo favorevoli alle adozioni gay, ci hanno etichettato come omofobi"
Today è in caricamento